Cartellone tutto italiano per il Pescara Jazz 2020

Tra ospiti più attesi Roy Paci con Enzo Favata, e Paolo Fresu

(ANSA) - PESCARA, 18 GIU - La nuova edizione del Pescara Jazz, in programma dal 9 al 19 luglio prossimi al teatro d'Annunzio al porto turistico Marina, sarà tutta italiana, con alcuni eventi particolarmente attesi, come la prima assoluta di Roy Paci con Enzo Favata e i concerti di Paolo Fresu, Aires Tango con Ralph Towner, Claudio Filippini e Maria Pia De Vito.
    Il cartellone del Pescara Jazz 2020, promosso con il patrocinio del Ministero per i Beni e le attività Culturali, della Regione Abruzzo e del Comune di Pescara, è stato presentato questa mattina, in conferenza stampa nella sala consiliare del Comune.
    Il tema della nuova edizione sarà "breath", ovvero il respiro, di cui necessita il settore culturale italiano dopo la crisi legata all'emergenza Covid e di cui ha scelto di farsi portavoce il festival, la cui direzione artistica è stata affidata ad Angelo Valori.
    Proprio le restrizioni legate all'emergenza sanitaria hanno precluso la possibilità di avere ospiti internazionali e l'organizzazione ha cercato di trasformare un limite in un'opportunità, dando spazio ai migliori talenti abruzzesi ed alcune delle star del jazz italiano.
    L'apertura, il 9 luglio al porto turistico Marina, sarà nel segno di "The Crossing", con Enzo Favata e Roy Paci. Il giorno successivo, sempre al Marina, di scena due talenti abruzzesi: la prima parte della serata è dedicata al sassofonista Max Ionata con il suo "Hammond trio", mentre la seconda parte vedrà protagonista il bassista Michelangelo Brandimarte che presenterà il suo nuovo album "Son(g)s". L'11 luglio, ancora al Marina, sera sarà la volta di Roberto Gatto in "Perfect trio" e a seguire Rosario Giuliani in "Love in Translation", mentre il 12 luglio spazio a Francesco D'Alessandro con il suo progetto F-Army "Call to arms", una formazione unica di quattro bassi elettrici, chitarra e batteria. A seguire Roberto Ottaviano in "Eternal Love".
    Dal 16 al 19 luglio ci si sposta invece al Teatro d'Annunzio, dove giovedì 16 è in programma il progetto "Vola vola", con Daniele Di Bonaventura al bandoneon e l'abruzzese Michele Di Toro al pianoforte. A seguire Gianluca Petrella, con la sua formazione ormai storica ispirata all'afrofuturismo. La sera successiva sarà il turno degli Aires Tango del sassofonista Javier Girotto, che ospiterà il chitarrista americano Ralph Towner. Il 18 luglio sarà invece la serata nel segno di Paolo Fresu, che si è esibirà con il suo Devil Quartet. Domenica 19, infine, spazio al pianista pescarese Claudio Filippini in solo.
    A seguire i "Dreamers" della cantante italiana Maria Pia De Vito. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie