Concussione: rigettato appello arresto ex senatore Nespoli

Decisione Riesame Napoli. Legale, farò istanza di archiviazione

(ANSA) - NAPOLI, 26 OTT - Niente arresti domiciliari per l'ex senatore ed ex sindaco di Afragola (Napoli) Vincenzo Nespoli accusato di tentata concussione e turbativa d'asta: il Tribunale del Riesame di Napoli ha rigettato l'istanza con la quale la Procura di Napoli Nord si è opposta alla decisione del gip Valentina Giovanniello (Tribunale di Napoli Nord) che aveva già respinto la richiesta della misura cautelare.
    La contestazione degli inquirenti riguarda un presunto tentativo di concussione che si sarebbe verificato ad Afragola (Napoli), avverso alla ditta che si sta occupando del servizio di nettezza urbana.
    I giudici del Riesame hanno accolto la tesi del gip, peraltro, corroborata dagli ulteriori elementi offerti dalla difesa dell'ex senatore rappresentata dall'avvocato Rosario Pagliuca, nel corso dell'udienza camerale svoltasi lo scorso 26 settembre 2020.
    "Sono molto soddisfatto della decisione del Tribunale del Riesame - ha commentato l'avvocato Pagliuca - che ha confermato la fondatezza della tesi del gip il quale aveva rigettato la richiesta di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dell'ex senatore Nespoli e che sin dal primo momento ritenevo ben argomentata sia in fatto che in diritto. La vicenda costituiva un vero e proprio processo alle intenzioni censurando l'operato squisitamente politico del Nespoli che, benché non impegnato in prima persona, svolge da anni politica attiva sul territorio nell'interesse dei cittadini di Afragola. Nei prossimi giorni presenterò al pubblico ministero una motivata istanza affinché avanzi richiesta di archiviazione nei confronti del senatore Nespoli", ha concluso l'avvocato. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie