Costo orario parcheggio, quasi 10 euro a Londra e 1,2 a Roma

Analisi Picodi: a Stoccolma 1.309 euro/anno per sosta notturna

Redazione ANSA ROMA

Dal lontano 16 luglio 1935, quando per iniziativa del giornalista Carl C. Magee ad Oklahoma City venne introdotto il primo Park-O-Meter, un sistema che offriva spazio per la sosta in cambio di monetine, molto probabilmente non c'è più città al mondo che possa offrire parcheggi gratuiti per tutti lungo le strade.
Più i quartieri sono ambiti, più i luoghi sono richiesti per la presenza di uffici. negozi, e strutture pubbliche, tanto più le autorità locali introducono zone di parcheggio regolamentate il cui utilizzo è limitato ed è a pagamento. E questo momento nella giornata di un automobilista, e nella parentesi notturna se non si dispone di un box o un posto auto, può diventare davvero costoso con punte di spesa annua che arrivano e superano i 1.000 euro.
È la conclusione a cui è arrivato un team di analisti che collabora con il sito Picodi.com, specializzato nel fornire ai consumatori assistenza sui prezzi più convenienti, e che ha verificato quanto costa parcheggiare un'auto in 48 Capitali e grandi città del mondo. Questo confronto ha preso in considerazione il prezzo di un'ora di parcheggio in strada in un giorno lavorativo nelle aree con parcheggi regolamentati e le offerte speciali dedicate ai residenti di queste aree. A livello di prezzo del ticket per un'ora di sosta Londra, con il corrispettivo che può arrivare a 9,9 euro è certamente la più cara. Non scherzano nemmeno Amsterdam e Oslo (7,50 euro), Tallin e Parigi (6 euro), Zurigo (5,71 euro) e Copenaghen (5,24 euro). Roma con un costo che varia fra 1 e 1,2 euro si piazza nella parte centrale della classifica, quasi a pari merito con Atene e le zone meno costose di New York, dove il parchimetro prevede una spesa corrispondente a 1,1 euro ogni 60 minuti. Egualmente interessante l'analisi del costo del permesso di sosta notturna per i residenti, che è una modalità sempre più diffusa. Il primato, in questo caso, va a due città del nord Europa: Stoccolma, dove la spesa può arrivare a 1.309 euro all'anno, e a Riga dove questo 'pass' può comportare un costo fino a 1.020 euro. Seguono, tutte nell'ambito dei 550-500 euro, Amsterdam, Copenaghen, Olso e Parigi. Invece Roma assieme ad un piccolo gruppo di 'oasi felici' - come Tirana, Buenos Aires, Skopje, Città del Messico e Lisbona - non prevede alcun pagamento per la sosta notturna. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie