Citroën Ami, alla Polizia greca la 'volante' elettrica

Sull'isola di Chalki, 'laboratorio' europeo per la mobilità

Redazione ANSA MILANO

Per il 'laboratorio' ambientale dell'isola greca di Chalki, la Polizia si affida, anche, a Citroën Ami. Nell'isola, diventata una sorta di progetto apripista verso l'elettrificazione della mobilità, in seguito alla firma del memorandum d'intesa tra il Governo greco, il gruppo Citroën/Syngelidis, Vinci e la Grecia Akuo, è stata infatti attivata la trasformazione dell'economia locale in economia a emissione 'zero'. A questo scopo, Citroën e il gruppo Syngelidis stanno adottando tutte le misure necessarie per offrire una gamma di veicoli elettrici che utilizzeranno solo energia rinnovabile. L'obiettivo è quello di rendere questi progressi disponibili a tutti i residenti e le imprese dell'isola.
    Per cominciare, Citroën sta quindi fornendo una flotta di 6 veicoli completamente elettrici alle autorità pubbliche a Chalki, vale a dire 2 Ami alla Polizia e Guardia Costiera, oltre a due ë-C4 e una ë-Spacetourer al Comune di Chalki. Un ë-Jumpy sarà invece consegnato alla Comunità Energetica di Chalki. I veicoli verranno offerti sotto forma di noleggio gratuito di 48 mesi e dopo questo periodo, Citroën li acquisterà e li donerà al Comune di Chalki. La Polizia greca in servizio sull'isola potrà dunque vantare una mobilità green, così come il 'record' di una delle auto delle forze dell'ordine più lenta al mondo, caratteristica che però non impensierisce, considerata la toponomastica dell'isola.
    Il quadriciclo francese è adatto alle esigenze di chi si deve muovere in spazi angusti e in città e può raggiungere la velocità 'massima' di 45 km/h, con un'autonomia di 70 km grazie alla sua batteria da 5,5 kWh.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie