Jeep Renegade Plug-in, Melfi si prepara

Al via attività propedeutiche per modello, il lancio nel 2020

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 8 OTT - Lo stabilimento Fca di Melfi ha iniziato le attività propedeutiche alla produzione della Jeep Renegade Plug-in Hybrid Electric Vehicle, il cui lancio sul mercato è previsto nella prima parte del 2020. 

La Jeep Renegade ibrida sarà prodotta a Melfi insieme alla Renegade e alla 500X con motore a combustione interna già attualmente in produzione presso lo stabilimento. I veicoli pre-serie della nuova Jeep Renegade Phev sono previsti per il 2019. L'investimento dedicato al lancio della nuova motorizzazione è pari a oltre 200 milioni di euro e comprende un forte impegno da parte di Fca per formare tutti i dipendenti sull'applicazione di questa nuova tecnologia. Gli impianti dello stabilimento coinvolti nella produzione saranno di conseguenza ammodernati. "Le oltre 742.000 Renegade prodotte in Italia dal lancio ad oggi fanno dello stabilimento di Melfi il posto ideale e della Renegade il prodotto perfetto per il lancio della versione Phev che rafforzerà ulteriormente l'offerta di questo veicolo che ha già riscosso un grandissimo successo", commenta Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee di Fca.

Nel Business Plan 2018-2022 presentato da Fca il primo giugno alla comunità finanziaria uno dei messaggi chiave è stato che l'elettrificazione rappresenta uno dei fattori di cambiamento più importanti previsti dal piano strategico. Gli investimenti previsti nell'arco del piano porteranno a un portafoglio di soluzioni tecnologiche che permetteranno a Fca di ottemperare agli obblighi normativi nei diversi mercati. La tecnologia verrà anche applicata per rafforzare ulteriormente i punti di forza specifici di ogni brand. La Renegade Phev è il passo successivo verso l'elettrificazione del portafoglio prodotti di Fca, che segue il lancio della Chrysler Pacifica Minivan Phev e della tecnologia e-Torque mild-hybrid lanciata sul Ram 1500 a inizio 2018. Entro il 2022, Fca offrirà un totale di 12 sistemi di propulsione elettrica nelle architetture globali, con 30 diversi modelli che monteranno uno o più di tali sistemi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: