Infrazioni CdS, agente Polizia fuori servizio può fare multe

Cassazione, vale il verbale che viene redatto successivamente

Redazione ANSA ROMA

Un agente di Polizia può intimare l'alt, oltre che con il distintivo, anche facendo uso di fischietto o con segnale manuale o luminoso, anche quando è libero dal servizio. E se si trova in questa situazione, e viaggia a bordo di un'auto privata, può contestare oralmente ad un trasgressore eventuali violazioni al Codice della Strada e redarre successivamente il verbale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione sez. II Civile, ordinanza 14 febbraio - 29 settembre 2020, n. 20529, sulla base di quanto accaduto nell'aprile del 2010 e del successivo iter giudiziario. Nel caso esaminto un agente di Polizia di Frontiera, libero dal servizio ma in divisa, a bordo di una vettura civile, aveva affiancato l'8 aprile un'auto che aveva eseguito più sorpassi in corrispondenza di curve e di dossi su tratti di strada segnalati da doppia striscia longitudinale continua, intimando di fermarsi. A due giorni di distanza dall'accertamento delle infrazioni era seguita la redazione di due verbali, contro i quali il guidatore della vettura in oggetto aveva però proposto opposizione al Giudice di pace di Mestre. L'automobilista ha perso in primo e secondo grado e ora la decisione della Cassazione fa chiarezza anche per casi futuri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie