Mini Cooper SE Countryman All4, insostituibile 'consulent green'

Sistema Phev taglia i consumi e App eDrive aiuta a risparmiare

Andrea Silvuni ANGERA

Bastano le due lettere SE per fare la differenza nella Cooper Countryman All4 rispetto alle altre varianti di questo modello nell'ambito Mini. Due lettere che - rappresentando un'anomalia nel mare magnum dei nomi delle auto - sono le stesse SE della Cooper tre porte, ma non indicano la propulsione 100% elettrica bensì quella ibrida plug-in.
    Una cosa è comunque certa: questa Countryman 'con la spina' è sicuramente una delle premium compatte sul mercato (un po' giardinetta, un po' suv ma con il migliore dna Mini) e lo dimostra con i dati di omologazione Wltp. Grazie al suo sistema di propulsione ibrida ricaricabile, che condivide con le Bmw a trazione anteriore, Mini Cooper SE Countryman All4 è accreditata di un consumo di benzina combinato compreso fra 2,1 e 1,7 litri/100 km e di un consumo elettrico combinato pari a 15,5 - 14,8 kWh/100 km, il tutto con emissioni di CO2 combinate che restano nella forchetta dei 47-39 g/km.


    Come abbiamo avuto modo di verificare nel lungo test in città, viabilità extraurbana e autostrada, Mini Cooper SE Countryman All4 fa segnare consumi diversi da quelli di omologazione, ma resta comunque un'auto elettrificata tra le meno assetate, e il valore medio registrato (17,5 km/litro cioè 5,71 litri per 100 km) è di grande interesse, anche nel confronto con la variante Cooper D Countryman All4 a gasolio - oggetto di una precedente prova di ANSA Motori - e che aveva consumato in condizioni analoghe una media di 5,4 litri ogni 100 km.
    Se ci si muove con la batteria ad alto voltaggio - che ha un contenuto energetico lordo di 10,0 kWh - completamente carica, Mini Cooper SE Countryman All4 offre un'autonomia elettrica che va, secondo l'omologazione, da 44 a 51 km, valore questo che non si discosta dai risultati reali su strada. E' evidente che la modalità EV può essere meglio sfruttata in città o nel classico traffico da pendolari (con continuo start & stop), mentre in autostrada, dove pure l'auto raggiunge i 135 km/h con il motore termico spento, l'autonomia viene pesantemente ridotta, Va ricordato che questo comportamento 'green' deriva da una specifica progettazione del motore turbo benzina 1,5 litri a tre cilindri che eroga 125 Cv e trasmette la potenza alle ruote anteriori. Il tutto è completato dall'unità elettrica o da 70 kW (95 Cv) che svolge la funzione ibrida e che - trasmettendo la coppia direttamente alle ruote posteriori - serve a realizzare lo schema di trazione integrale All4. Il risultato è una potenza di sistema di 220 Cv, valore che permette anche una guida in stile 'Cooper' di questa auto ma che, puntando al contenimento dei consumi e alla riduzione dell'impatto sull'ambiente, è meglio centellinare riservandone lo sfruttamento (con il determinante contributo della coppia istantanea del motore elettrico) alle situazioni di necessità come i sorpassi o le salite più ripide.
    La ricarica della batteria si effettua aprendo il caratteristico sportellino sul fianco anteriore sinistro (Mini lo chiama 'Side Scuttle') che è caratterizzato dallo stemma con il badge E, e che è accompagnato simmetricamente da un altro badge sul lato destro. A questa personalizzazione della Cooper SE Countryman All4 si aggiungono il paraurti posteriore specifico, il terminale di scarico singolo cromato, la Connected Navigation, i due cavi (quello di ricarica pubblica e quello domestico) più la tessera Mini Charging, gli eDrive Services, i sedili Firework Carbon Black, il sistema Mini Driving Modes e l'avviso acustico per pedoni.
    Mini Cooper SE Countryman All4 può fare un rabbocco quasi completo di energia in appena due ore e mezza, fornendo alla batteria ad alto voltaggio l'80% della sua capacità totale con una potenza di 3,7 kW. I sistemi di bordo - ben utilizzabili attraverso il caratteristico display centrale con cornice rotonda - aiutano nella gestione delle funzionalità elettriche.
    Essendo costantemente connessa, l'auto permette di accedere all'assistente vocale Amazon Alexa, al servizio Real Time Traffic Information nonché alla piattaforma Internet Mini Online. Utilissima anche la App da scaricare sullo smartphone, che consente anche da remoto di utilizzare funzioni di e-mobility (come il controllo dell'autonomia residua, lo stato e la cronologia di carica) e la gestione del timer per programmare la ricarica . All'interno di Mini Connected è presente, come optional, la funzione eDrive Service che durante la guida calcola e aggiorna continuamente la Green Route, cioè il percorso più efficiente dal punto di vista energetico. Questa funzione visualizza anche le stazioni di ricarica lungo l'itinerario, l'autonomia della batteria, lo stato di carica o il tempo di ricarica rimanente sul display centrale o all'interno di Mini App. Ed in tempi di 'caro energia', eDrive Service aggiunge anche una serie di utilissimi suggerimenti per guidare in modo più efficiente, valutando i dati del tuo ultimo viaggio insieme ad altre statistiche.
    Mini Cooper SE Countryman All4 è proposta, al lordo di eventuali incentivi legati alla omologazione ibrida plug-in ed alle ridotte emissioni di CO2, con prezzi che vanno dai 44.000 euro dell'allestimento d'ingresso Essential ai 48.500 della recente variante super equipaggiata Untamed. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie