ANSAcom

Più autonomia, più potenza: arriva la Nissan Leaf e+

Batteria da 62 kWh e autonomia fino a 385 km

ROMA ANSAcom

di Nuviana Arrichiello

In dieci anni ne ha fatta di strada, conquistando 440mila clienti in tutto il mondo, ben 5mila in Italia dove, nel 2019, è riuscita a guadagnarsi il quarto posto nella classifica delle elettriche più vendute in Italia, appena alle spalle delle 'piccole' Smart e Renault Zoe e della premium Model 3 di Tesla.
Nissan Leaf, una delle vetture che ha aperto la strada della mobilità a zero emissioni, arriva ora in una nuova versione, più potente e più autonoma che consente anche spostamenti extra-urbani, dicendo finalmente addio all'ansia da ricarica che per anni ha condizionato le scelte d'acquisto dei clienti orientandoli verso vetture termiche o - per i più virtuosi - ibride. L'ultima versione si chiama Leaf e+ ed è equipaggiata con una nuova batteria da 62kWh e nuove tecnologie di connettività. La nuova batteria contiene 288 celle rispetto alle 192 della versione da 40 kWh (un 50% in più nello stesso spazio senza alcun raddoppio di peso) con una capacità di stoccaggio dell'energia superiore.

La nuova batteria (con garanzia Nissan di 8 anni/160.000 km) è sinonimo anche di maggiore potenza con 160 kW (217 CV) e una percorrenza con un'autonomia nel ciclo combinato WLTP fino a 385 km con una singola carica (+43% ovvero 115 km di autonomia in più rispetto alla versione 40kWh), garantendo un'accelerazione da 0-100 km/h in 6,9 secondi.
Grazie ad una maggiore autonomia, nuova Leaf e+ consente di poter effettuare un 'daily range' da 75 km, spostandosi per esempio da casa a lavoro per cinque giorni a settimana con una sola ricarica: inoltre grazie al programma di sviluppo rete elettrica che Nissan sta implementando, è possibile aggiungere una sola ricarica e arrivare a percorrere fino a oltre 770 km, utilizzandouna delle 83 colonnine Fast Charge installate presso la rete delle concessionarie Nissan in tutta Italia.

A bordo di Leaf e+ salgono anche i sistemi di connettività che la casa giapponese ha introdotto con la nuova Juke: sono disponibili infatti i nuovi servizi da TomTom LIVE che offre informazioni sul traffico e sui percorsi alla navigazione door-to-door, al localizzatore di auto, al controllo delle luci e del clacson, all'accensione a distanza del climatizzatore e della ricarica, fino al supporto e assistenza Nissan.
Il tutto a portata di smartphone sull'app NissanConnect Services. In questo modo Nissan Leaf + esprime appieno la sua capacità di trovarsi a suo agio nelle smart cities: non è un caso che si tratti della prima vettura certificata in Europa per il vehicle to grid, una tecnologia che consente lo scambio energetico tra la rete di ricarica (domestica e/o cittadina) e l'auto che al momento in Italia non è applicabile a causa di un vuoto normativo.

Nell'ambito tecnologia, la nuova Leaf con batteria maggiorata è dotata di ProPilot, sistema ampiamente utilizzato dalla casa giapponese sulla sua gamma di vetture, e che combina il cruise control per la regolazione della velocità, con il mantenimento della corsia, tenendo il veicolo distanziato - in base alle proprie preferenze - dal veicolo che precede. Leaf e+ è inoltre disponibile con la funzione e-Pedal, che prevede accelerazione e frenata con un unico pedale, e consente di mantenere uno stile di guida assolutamente ecologico.

Rispetto al passato, l'unica cosa che scende invertendo un trend in ascesa (sia per quanto riguarda l'autonomia che la potenza e le prestazioni) è sicuramente il prezzo: nuova Leaf è in vendita da 27.400 (per la versione da 40' kWh) oppure da 35mila per quella da 62 kWh (la e+ per intenderci), un prezzo nettamente inferiore alla prima generazione di Leaf da 24 kWh e appena 175 km di autonomia.

In collaborazione con:
Nissan

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie