ANSAcom
ANSAcom

Bmw SpecialMente@dealers, premiate 3 concessionarie italiane

Scelte per l'impegno Autoclub, Autoeur Brandini e Lario Bergauto

ROMA ANSAcom

Per un'azienda leader come Bmw Italia 'restituire alla società è un dovere e - ha detto il presidente e Ad Massimiliano Di Silvestre - lo è ancora di più in momenti difficili come quelli che stiamo vivendo. Un punto fermo su cui si basa ormai da nove anni, il programma di corporate social responsibility 'SpecialMente@dealers' che promuove e fa conoscere a livello nazionale le attività realizzate dagli organizzati del Bmw Group sul territorio allineate con la strategia centrale del gruppo.

"Grazie a SpecialMente abbiamo coinvolto oltre 2,5 milioni di persone nelle nostre attività sul territorio e on line - ha aggiunto Di Silvestre - Il nostro è un approccio che mira a raggiungere le persone attraverso tutti i canali, fisici e digitali, per accrescere la consapevolezza su temi molto importanti come l'inclusione sociale, il dialogo interculturale, la sicurezza stradale, la sostenibilità e la cultura. In questi due anni di pandemia abbiamo scelto di non sottrarre risorse agli investimenti relativi alle attività sociali o culturali.

Abbiamo ottenuto risultati straordinari, frutto del lavoro di squadra. Del team di Bmw Italia, dell'entusiasmo dei nostri collaboratori, ma anche della passione dei nostri partner concessionari che, come dimostrano le tre iniziative selezionate, fanno un lavoro straordinario a livello locale, in linea con la nostra strategia".

Per l'edizione 2021 i temi che hanno guidato la scelta delle tre concessionarie chiamate a partecipare a SpecialMente@Dealers - e che le hanno viste protagoniste delle attività locali - sono stati la cultura, l'inclusione sociale e la sicurezza stradale. Iniziative che sono state realizzate delle concessionarie Autoclub (due sedi di vendita e assistenza a Modena e Imola e una sede di assistenza a Sassuolo); Autoeur Brandini (due sedi di vendita e assistenza a Firenze e Pistoia e una sede di assistenza a Sesto Fiorentino) e Lario Bergauto.

Il progetto SpecialMente di Bmw Italia, nato ufficialmente nel 2013 ma che include attività iniziate nei primi anni del 2000, è perfettamente integrato con la strategia di sostenibilità dell'headquarter di Monaco di Baviera, che ha obiettivi strategici che riguardano le aree dei prodotti e dei servizi, della produzione e della creazione di valore per i dipendenti e la società. Tutto questo coerentemente con i principi stabiliti dai 17 'Sustainable Development Goals' promossi dalle Nazioni Unite.

L'attività della filiale italiana del Bmw Group rappresenta un'eccellenza e un punto di riferimento all'interno dell'universo della casa di Monaco in termini di intensità, integrazione e capacità di agire nel tessuto sociale in cui l'azienda opera.

SpecialMente si basa su 5 pilastri: cultura, intercultura, inclusione sociale, sicurezza stradale e sostenibilità. Per ognuno di questi aspetti, sono molteplici le iniziative realizzate nel corso degli anni. Le attività del progetto vengono raccolte nel sito specialmente.bmw.it, che ospita i racconti degli eventi e dei protagonisti delle attività di responsabilità sociale del Bmw Group.
Grazie al coinvolgimento diretto nelle attività di CSR e alla comunicazione attraverso il sito e i canali social, con un mix di contenuti digitali on-line e reali on-land, il programma SpecialMente è stato in grado fino ad ora di raggiungere due milioni e mezzo di persone con le proprie attività.

In collaborazione con:
Bmw

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie