Con l'età l'esercizio fisico dà spinta cerebrale agli uomini

Più che alle donne. Ricercatori, "il sesso è un fattore da considerare"

Redazione ANSA ROMA

 A una certa età l'esercizio fisico dà una 'spinta' a livello cerebrale agli uomini più che alle donne.
    Lo rileva una ricerca della York University e della McGill University, pubblicata sul Journal of Applied Physiology. Per la ricerca sono stati analizzati un gruppo di uomini e uno di donne, complessivamente 49 persone, con un'età media di 67 anni. I volontari hanno riferito quale fosse il loro tipico livello di attività fisica quotidiana. Il team di studiosi ha registrato l'altezza, il peso, l'età, il sesso e la frequenza cardiaca a riposo dei partecipanti per determinare la loro idoneità cardiorespiratoria. Sono stati eseguiti anche test di imaging cerebrali per registrare la funzione dei nervi sia all'interno di specifiche reti cerebrali (efficienza locale) che tra tutte le reti (efficienza globale).
    Gli uomini sono risultati avere livelli di fitness cardiorespiratorio più alti rispetto alle donne. Queste ultime mostravano una maggiore efficienza della rete locale e una minore funzionalità della rete globale: il loro modello di connettività cerebrale era complessivamente più robusto, ma facendo riferimento ai livelli di allenamento questi risultavano più associati a un miglioramento dell'efficienza cerebrale negli uomini. "I nostri risultati - concludono i ricercatori - sottolineano l'importanza di considerare il sesso come un fattore di cui tenere conto nello studio delle associazioni tra esercizio e salute del cervello nell'età adulta".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA