Parmitano chiama Nobel che hanno scoperto nuovi mondi

'La bellezza della Terra ci spinge a scoprire altri pianeti'

Redazione ANSA

STOCCOLMA - La Terra è così bella da spingerci a scoprire altri pianeti e riuscire a scoprire uno capace di ospitare la vita cambierebbe la nostra prospettiva: sono le prime battute scambiate fra gli astronauti Luca Parmitano e Jessica Meir, nel primo collegamento fra la Stazione Spaziale e i Nobel, organizzato dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa). Gli astronauti hanno salutato Didier Queloz e Michel Mayor, autori della prima scoperta di un esopianeta, e iStanley Whittingham, al quale si devono le batterie al litio

 

Primo collegamento fra i Nobel e la Stazione Spaziale

Per la prima volta i vincitori del Nobel scientifici potranno parlare con gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale: è il primo collegamento del genere mai organizzato e l'iniziativa è dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). A partire dalle 15,00 italiane, dalla stazione orbitale il comandante Luca Parmitano e la collega americana Jessica Meir, protagonista della prima passeggiata spaziale al femminile con Christina Koch, faranno gli onori di casa ai Nobel, riuniti nel Nobel Prize Museum.

Ci saranno i Nobel per la Fisica Didier Queloz e Michel Mayor, autori della prima scoperta di un pianeta esterno al Sistema Solare, e il Nobel per la Chimica Stanley Whittingham, che con John B. Goodenough e Akira Yoshinoal ha aperto la strada alle batterie ricaricabili al litio. Il moderatore sarà l'astronauta Christer Fuglesang.

Una Stoccolma già immersa in un'atmosfera natalizia si prepara a inaugurare in modo decisamente inedito i festeggiamenti della settimana dei Nobel. "Le scoperte dei Nobel sono cruciali per il lavoro fatto a bordo della Stazione Spaziale", rileva l'Esa nell'annunciare il collegamento, mettendo in relazione la scoperta dei primi pianeti esterni al Sistema Solare con il lancio della missione europea Cheops, previsto il 17 dicembre e che andrà a caccia di mondi alieni. Il collegamento è anche un segnale chiaro di come la scienza stia diventando sempre più importante sulla Stazione Spaziale, dove sono in corso attualmente circa 300 esperimenti relativi a un grandissimo numero di discipline.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA