Pronta la pelle elettronica che mima la sensibilità del tessuto umano

Utile per futuri computer indossabili

Redazione ANSA

Messa a punto una pelle elettronica che imita la forza, l’elasticità e la sensibilità di quella umana. Fatta di un materiale composto prevalentemente di acqua, potrà avere applicazioni nei computer indossabili e nella robotica, per raccogliere in tempo reale dati biologici, come la pressione sanguigna.

È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Science Advances dal gruppo di ricercatori dell’Università per la Scienza e la Tecnologia re Abdullah (Kaust), in Arabia Saudita, coordinato da Yichen Cai e Jie Shen.

La pelle elettronica, spiegano gli autori dello studio, è formata da un idrogel in cui sono immerse nanoparticelle di silice e uno strato di titanio, per accrescere robustezza e sensibilità. “L’idrogel - spiega Cai - è fatto quasi interamente di acqua ed è quindi compatibile con i tessuti della pelle umana”. In questo modo, conclude Cai, “la pelle elettronica mima le molteplici funzioni naturali di quella umana, come riuscire a percepire le temperature o le superfici, accuratamente e in tempo reale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA