Palermo diventa Capitale internazionale della pizza

Dal 28 giugno all'1 luglio ultima tappa di Master Pizza Champion

Redazione ANSA PALERMO

PALERMO - Per quattro giorni, dal 28 giugno all'1 luglio, Palermo sarà capitale internazionale della pizza. Protagonisti saranno diversi maestri pizzaioli, campioni mondiali, che parteciperanno all'ultima tappa del "Master Pizza Champion", un gara che ha già fatto tappa in altre sette città italiane e che torna nel capoluogo siciliano dopo molti anni. In lizza per il titolo sedici finalisti, uno dei quali sarà scelto proprio a Palermo ed un altro che nel corso di un mese riceverà più 'like' sulla piattaforma 'Ristorazione italiana magazine' che organizza l'evento giunto al quinto anno consecutivo assieme a 'Pizza senza frontiere', un'altra gara in cui verranno premiati i primi tre classificati; i primi cinque accederanno alla finalissima di Londra che si disputerà il prossimo novembre.

E' stata presentata, in mattinata, nell'aula magna dell'Istituto alberghiero 'Pietro Piazza', alla presenza del dirigente scolastico Vito Pecoraro, la prima edizione del 'Mediterranean Piazza Award' che si svolgerà alla Fiera del Mediterraneo di Palermo all'interno del 'Gelato&Pizza Village' e che nasce su iniziativa di Fabio Sciortino, organizzatore, Maurizio Valguarnera, direttore artistico, in collaborazione con Enrico Bianchini.

"L'obiettivo è dare la possibilità ai pizzaioli che operano nell'area del bacino del Mediterraneo di ritrovarsi in gara avendo come unico denominatore l'utilizzo di grani autoctoni - spiegano Bianchini e Valguarnera - un progetto che si sta portando avanti insieme con la facoltà di Scienze e tecnologie agrarie dell'Università di Palermo e con Umberto Nardi dell'Università Cattolica di Roma, per realizzare una tipologia di pizza a basso contenuto glicemico e di sodio". Al 'Gelato&Pizza Village' parteciperanno 13 tra le più rinomate pizzerie e 14 tra le più famose gelaterie siciliane. Tra i piazzaioli in gara, Daniele Vaccarella, Pietro Barone, Daniele Carollo, Mirko Pizzuti e Diego Gaetano Lo Bue. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA