ANSAcom

Coop lancia Cosa sarà, primo evento in streaming

Online il 13 e 14 novembre, parole chiave sostenibilità e futuro

MILANO ANSAcom

Un grande appuntamento tutto sul web per raccontare le principali campagne istituzionali e i progetti di Coop, approfondire i grandi temi di attualità e riflettere sul futuro. Tre ore di live "per raccontare l'oggi e soprattutto il domani", condividendo esperienze e idee "per cambiare il mondo". E' questa l'idea alla base di 'Cosa Sarà', il primo 'streammeting' di Coop che il 13 e il 14 novembre darà voce a esperti, artisti e persone comuni riuniti in un'unica 'piazza virtuale'. Quattro i grandi macrotemi: aria, acqua, terra e fuoco. "La pandemia ci ha costretto a riflettere anche sulle nostre modalità di comunicazione - spiega l'amministratore delegato di Coop Italia, Maura Latini -. Ora ci affidiamo all'online per trasmettere riflessioni e pensieri dal mondo Coop uniti a quelli di tante comunità di persone a cui ci sentiamo vicini, proiettandoci verso un nuovo modo di operare e di essere dove la sostenibilità, quindi il futuro, è la parola chiave". Il format punta anche a ridare visibilità a luoghi che in questo momento a causa della pandemia sono chiusi: ad esempio lo studio fisico è dentro lo storico Teatro Duse di Bologna, dal quale partiranno collegamenti, interviste testimonianze. Tra gli ospiti delle due puntate - in diretta venerdì e sabato dalle 19 su corriere.it - l'oceanografa Maria Sole Bianco, l'esploratore Alex Bellini, lo scrittore Amitav Gosh, il neurobiologo Stefano Mancuso. Ad arricchire il palinsesto anche lo scrittore Stefano Liberti, il comico Alessandro Bergonzoni, Pif, Ron e Lo Stato Sociale. Durante l'evento si alterneranno poi la musica dei Ridillo e la creatività di Staino e Makkox, in "gara" con giovani fumettisti. Il pubblico potrà invece interagire attraverso i canali social e partecipando a sondaggi. Tre i luoghi collegati con Bologna da altrettante città: il bistrot Fiorfood di Torino, dove si approfondirà il tema delle filiere, il nuovo supermercato 'autism friendly' di Monza (il primo in Italia) e la sede Unicoop di Firenze. Protagoniste del format anche due esperienze bolognesi, entrambe promosse da Coop Alleanza 3.0: quella del Cantiere Meticci - un progetto di rigenerazione urbana che ha interessato un supermercato della città dove dalla riduzione degli spazi sono stati ricavati una scuola di cucina, un centro culturale e un laboratorio teatrale -, e quella della prima piattaforma di consegne alternative rispetto ai big della gig economy, descritta come "la sfida etica al delivery".

In collaborazione con:
Coop

Archiviato in


Modifica consenso Cookie