Vino: Tannico, a Sana slow con 14 cantine in esclusiva

'Test dal vivo col cliente, cresce interesse per vini biologici'

Redazione ANSA BOLOGNA
(ANSA) - BOLOGNA, 25 MAR - "Con la partecipazione a Sana Slow Wine Fair vogliamo farci portavoce della parte più bella del mondo del vino: quella che promuove le storie di uomini, di viticoltori, del territorio e delle mani di chi lavora". A dirlo è Marco Magnocavallo, amministratore delegato di Tannico, il portale online di vendita del vino che, secondo i dati pubblicati sul sito dell'azienda, nel 2020 ha gestito 400mila ordini consegnando 2,5 milioni di bottiglie nel mondo e registrando un fatturato di 37 milioni di euro.

Tannico parteciperà alla prima fiera internazionale del vino 'buono, pulito e giusto' - prevista dal 27 al 29 marzo e organizzata da Bologna Fiere con FederBio, Confcommercio Ascom Bologna e con la direzione artistica di Slow Food - presentando in esclusiva 14 cantine di produttori italiani e stranieri.

"Palcoscenici come questo ci permettono di testare sul cliente finale la forza dei brand che cerchiamo - ha proseguito Magnocavallo - ed è una grande occasione per capire meglio le tendenze di mercato e avere dei feedback sul lavoro che stiamo portando avanti ormai da diversi anni". Una delle sezioni del sito di Tannico è dedicata ai 'vini coraggiosi', scelti sulla base di principi che vanno oltre i metodi e le certificazioni.

Magnocavallo, però, ha notato un aumento dell'interesse per i vini biologici, naturali e biodinamici ed è convinto che, nonostante rappresenti una parte ancora minore di mercato, il settore sia in crescita esponenziale.

"Con l'apertura del Tannico wine bar in via Savona e del Tannico wine corner al mercato centrale, a Milano, proponiamo una carta composta per il 70-80% di vini biologici, naturali e biodinamici, con l'intento di comunicare che questa tipologia di vini è in continua crescita", ha concluso. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie