Sabato a Roma Sparkle Day, 70 aziende e 220 etichette di spumanti

Cucina e vini, bollicine italiane valgono all'estero 1,6 mld

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Il ghota della spumantistica italiana si prepara a sbarcare a Roma sabato 30 novembre con SparkleDay, presso l'hotel The Westin Excelsior di Via Veneto, la culla della Dolce Vita. Il più importante evento sulle bollicine tricolore della Capitale, promosso dalla storica rivista Cucina & Vini, quest'anno schiera 70 cantine top dello Stivale con oltre 200 etichette da degustare anche in abbinamento allo street food. Il meglio di quanto selezionato dalla guida Sparkle 2020, giunta alla diciottesima edizione.

Tra le novità, il focus della pubblicazione sul vintage e si arricchisce di una nuova sezione dedicata all'assaggio di vini commercializzati molti anni fa.

''L'onda crescente del vino spumante italiano - sottolinea Francesco D'Agostino, curatore della guida e direttore responsabile di Cucina & Vini - non accenna ad attenuarsi. Lo scorso anno il nostro Paese ha esportato bollicine per oltre un miliardo e mezzo di euro, pari a circa 390 milioni di bottiglie, e quest'anno le stime si attestano su 1,6 miliardi di euro con quasi 420 milioni di bottiglie. Una situazione direi euforica, specchio del costante incremento della qualità.

In questo contesto, la nostra guida sta diventando un'icona del Belpaese, in quanto - spiega il curatore - assolve la sua funzione di vademecum per chi vuole districarsi tra le tante varietà di prodotti e i diversi livelli di qualità. Quest'anno, in particolare, su oltre duemilacinquecento assaggi abbiamo selezionato 843 vini, assegnando a 89 di essi le ambite 5 sfere. Ci sono tante conferme, ma anche interessantissime novità".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie