Giorno Memoria: Gli eventi per non dimenticare

Mostre e concerti in tante città

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Sarà una moltitudine di concerti, mostre, incontri quella che anche quest'anno caratterizzerà la partecipazione di tante città italiane, da nord a sud, al Giorno della Memoria del 27 gennaio, nato per commemorare le vittime dell'Olocausto. "Là dove giace il cuore. Note e parole d'esilio" è il titolo del settimo Concerto per la Memoria in programma all'Auditorium Parco della Musica di Roma il 23 gennaio.
    Gianluca Capozzi, Isabel Consigliere, Elisabetta Di Sopra, Bernhard Draz, Silvia Margaria, Nano Valdes, Theo van Keulen sono gli artisti che con le loro opere riflettono sul Giorno della Memoria nell'ambito della mostra "Segrete. Tracce di Memoria. Alleanza di artisti in memoria della Shoah", dal 23 gennaio al 9 febbraio a Palazzo Ducale di Genova.
    A Milano il 27 al Conservatorio G. Verdi si terrà "Il ballo di Irène. L'incredibile storia di Irène Némirowsky", con Alessia Olivetti, scritto e diretto da Andrea Murchio in collaborazione con Bruno Maida, le musiche a cura degli studenti del conservatorio e l'introduzione di Ferruccio De Bortoli.
    Al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, che il Giorno della Memoria resterà aperto dalle 10 alle 18, si può visitare il percorso multimediale "1938: l'umanità negata", a cura di Paco Lanciano e Giovanni Grasso, inaugurato il 17 gennaio e allestito in modo permanente.
    Il Museo Ebraico di Bologna accoglie dal 24 gennaio all'8 marzo le "Cariatidi" di Luca Freschi, installazione site-specific dedicata al concetto di memoria: l'artista romagnolo ha concepito sculture monumentali composte da elementi in terracotta ceramica dipinta ed objet trouvè che si inseriscono, rievocando la memoria storica collettiva, nel percorso museale.
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie