ANSAcom

Arte: Sgarbi, con Monet abbiamo portato il mare ad Asti

Percorso espositivo sui luoghi che emozionano gli Impressionisti

ANSAcom

"Asti voleva una mostra su Monet e gli impressionisti. Mi è sembrata l'occasione per portare il mare ad Asti". A dirlo è Vittorio Sgarbi che ha partecipato al progetto della mostra 'Monet e gli impressionisti in Normandia', a Palazzo Mazzetti ad Asti. "Sacco ha avuto l'ambizione di portare ad Asti una mostra che la innalza a livello di Parigi", dice il noto critico d'arte durante la presentazione.
"Che cos'ha di più questa mostra rispetto alle altre sugli impressionisti? Innanzitutto - spiega Sgarbi - la serietà del curatore che ha un museo dal quale arriva gran parte di queste opere. La scelta non è ricaduta sugli impressionisti in generale, ma sul rapporto che hanno instaurato con la natura in un luogo particolare. Non solo i grandi come Monet o Renoir, ma tutti quei pittori che andavano lì in pellegrinaggio. E' un percorso espositivo sullo stato d'animo che la Normandia determina in questi artisti. Queste opere hanno la capacità di emozionare e ci invitano ad andare oltre la semplice rappresentazione per cogliere l'essenza spirituale nella natura. E' una mostra che ha una sua profondità nonostante gli impressionisti facciano pensare a a qualcosa che è pura euforia dello sguardo. Ho immaginato che avessero cercato Dio in quella natura".

In collaborazione con:
Fondazione Musei di Asti

Archiviato in


Modifica consenso Cookie