ANSAcom

Reggia di Venaria apre suoi giardini anche d'autunno

Non solo mostre e convegni con programma 'Vivi i Giardini!'

TORINO ANSAcom

Anche d'autunno la Venaria mette in mostra i suoi giardini, rendendoli protagonisti non solo di mostre e convegni, ma anche di iniziative speciali, laboratori, incontri con gli esperti e attività riunite nel programma 'Vivi i Giardini!', che si affianca agli altri progetti in calendario. A settembre, ogni sabato è 'Dipingi il giardino', corsi, workshop e dimostrazioni di pittura all'aperto, mentre la domenica si potrà scoprire tutto su fiori e piante. Il 22 e il 29 settembre, nel Giardino delle Rose, 'I fiori si raccontano' grazie ai vivaisti della Reggia che ripercorrono i 'viaggi delle piante', mentre il 6 ottobre la Venaria diventa 'Un giardino da mangiare. Viaggio del gusto nel Potager Royal', alla scoperta di ortaggi, piante da frutto e aromatiche illustrate dagli esperti giardinieri della residenza sabauda. Nello stesso giorno si accendono i 'Reali Sensi' con una curiosa visita tematica dedicata a 'Il Re e gli origami', mentre per i più piccoli è in programma uno dei laboratori per famiglie di 'Nel giardino delle meraviglie' alla scoperta del 'Micromacro Mondo' da osservare e ricreare. Il 28 settembre la giornata raddoppia con 'I giardinieri raccontano: La Venaria Reale e l'Orto Botanico di Torino', un appuntamento per conoscere i segreti dei due giardini, dalla voce di chi se ne prende cura ogni giorno. Per facilitare gli spostamenti è prevista una navetta fra Torino e Venaria. Agli 'Intrecci di colore e petali di luce' sono dedicate le domeniche 29 settembre, 27 ottobre, 24 novembre e 26 gennaio nelle quali i bambini fra i 4 e i 10 anni potranno cimentarsi nella tecnica pochoir per creare scintillanti cartoline. Per i più grandi sono invece in programma i 'Viaggi d'artista nel Giardino del Re', workshop di pittura, fotografia, scultura e scrittura per le scuole superiori, dal 4 ottobre al 7 novembre, insieme ai pittori Stefano Allisiardi e Mirko Andreoli, al fotografo Dario Fusaro, allo scultore Felice Tagliaferri e allo scrittore Enrico Brizzi. Ad arricchire il calendario delle attività autunnali anche la 'Musica da vedere' in programma sabato 26 ottobre e 16 novembre quando i dipinti della Sala di Diana prenderanno vita al suono dei corni da caccia dell'Equipaggio della Regia Venaria. Numerose anche le iniziative speciali al Parco e al Castello della Mandria, come i 'Reali Sensi' che il 5 ottobre faranno dire al pubblico 'Ho mangiato troppo', in una visita tematica per conoscere cosa e come mangiava Re Vittorio Emanuele II che pare amasse mangiare più in quantità che in qualità e concludere i pasti proprio al Castello della Mandria sorseggiando liquori, amari e digestivi. Sabato 28 settembre e 5 ottobre è la volta del 'Viaggio tra le passioni del Re', una visita speciale agli appartamenti reali con il trenino all'interno del Parco. Per i più sportivi e mattinieri, invece, ogni sabato alle 6.30, fino al 30 novembre, ci sono le 'Corse e camminate all'alba' mentre il 20 ottobre prende il via la 'Mandrialonga', una camminata tra la Reggia di Venaria, il Parco della Mandria e il Ponte del Diavolo a Lanzo con punti ristoro lungo il percorso.

In collaborazione con:
LA REGGIA DI VENARIA

Archiviato in


Modifica consenso Cookie