ANSAcom

Borghi antichi fra storia e panorami mozzafiato

Dalla chiesa di San Pietro al ponte di Monet a Dolceacqua

Genova ANSAcom

A Cervo si può arrivare a piedi con il sentiero panoramico di Cresta per passeggiare nei vicoli stretti racchiusi dalle mura e raggiungere la piazzetta e la Chiesa "dei corallini", costruita grazie ai proventi delle compagnie di pescatori che pescavano il corallo in Corsica e Sardegna. All'altra estremità della Liguria, Portovenere - patrimonio dell'Unesco come le Cinque Terre, con le loro case colorate a picco sul mare - con la chiesa di San Pietro arroccata su uno sperone di roccia, la grotta di Byron, le ripide scalinate del paese, è una cartolina indimenticabile, magari abbinata ad un trekking dell'isola Palmaria, o guardata anche dal mare con una cena in barca al chiaro di luna. Gli antichi borghi liguri sono un pezzo immancabile dell'offerta turistica della Liguria a cui il nuovo sito www.experienceliguria.it con le proposte degli operatori dedica moltissimi suggerimenti. Ad esempio Dolceacqua, borgo medievale con il castello dei Doria e il ponte immortalato da Monet che lo definì "un gioiello di leggerezza", è anche la "patria" del vino Rossese, primo Doc della Liguria da assaggiare e degustare. E fra le proposte c'è anche Noli, antica repubblica marinara a poca distanza da Finalborgo, racchiusa e protetta nelle sue mura medievali e il tour si può completare con una visita alle grotte di Toirano, un vero viaggio nella preistoria fra stalattiti e stalagmiti, tracce di uomini preistorici e orsi delle caverne, e ad una degustazione presso una piantagione di chinotto di Savona, presidio Slow food.

In collaborazione con:
Agenzia del Turismo In Liguria

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie