Un viaggio nel Torrione di Carpi

Simbolo della città diventerà luogo di accesso e accoglienza

Redazione ANSA CARPI (MODENA)

CARPI (MODENA) - Inaugura il 6 aprile ai Musei di Palazzo dei Pio la mostra 'Il Torrione di Carpi. Work in progress', voluta dall'amministrazione comunale per presentare uno spazio interessato da lavori di grande importanza, che lo faranno diventare luogo di accesso e di accoglienza per chi visiterà la città. La mostra, aperta fino al 16 giugno (sono previste visite guidate all'esposizione e al cantiere del Torrione), è un percorso multimediale che racconta come è nato il Torrione nel Trecento e cosa ha rappresentato per Carpi, i progetti e gli interventi in corso e cosa diventerà una volta smontati i ponteggi. Sono riapparsi tra l'altro antichi affreschi quattrocenteschi mai visti da chi ha frequentato l'edificio quando era sede di servizi ed uffici comunali e che oggi ha una veste cinquecentesca.

    Il recupero del Torrione degli Spagnoli (per un importo complessivo di circa sei milioni, due e mezzo dei quali sostenuti dalla Fondazione CR Carpi) è stato suddiviso in due stralci progettuali. Il primo è a sua volta diviso in opere edili di consolidamento, prime predisposizioni impiantistiche e recupero delle facciate danneggiate dal sisma del 2012, nonché nella prima fase dei restauri degli apparati decorativi, i cui lavori sono stati avviati nel dicembre 2018. Il secondo stralcio, in corso di definizione, prevede le opere di finitura edile, realizzazione di una scala esterna e restauro degli apparati decorativi, oltre agli impianti di servizio, illuminotecnici e speciali, per consegnare gli spazi alla definizione di arredi e allestimenti. 
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA