Maltempo: torrente esondato nel Bolognese. FOTO E VIDEO

I carabinieri portano in salvo una mamma con due bambini

Dopo la notte di tempesta nel Ferrarese e la forte grandinata nel Reggiano, la notte scorsa il maltempo ha colpito più pesantemente il Bolognese. Intorno alle tre carabinieri e vigili del fuoco sono stati impegnati in una operazione di salvataggio in Valsamoggia. A Monteveglio è esondato il torrente Rio la Fossetta. L'acqua ha abbattuto alcuni muretti, allagato abitazioni e alcune famiglie sono state costrette a rifugiarsi ai piani alti delle loro abitazioni. In via IV novembre una madre ha chiesto aiuto ai militari arrivati sul posto che hanno portato in salvo e fatto uscire in sicurezza lei e i suoi bambini. Al momento una famiglia risulta avere lasciato la propria abitazione. Non risultano feriti.

Tra le due e mezzo e le quattro di notte, come ha raccontato su Facebook il sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno, "le forti precipitazioni hanno causato parecchi danni in tutto il territorio soprattutto a Bazzano, dove in soli 30 minuti i sensori di Arpae hanno registrato un picco straordinario di 110 millimetri di acqua". Al lavoro da questa notte i Vigili del fuoco, a Bazzano, alle 4 circa lungo la Pedemontana, i sommozzatori del Comando di Bologna hanno soccorso alcuni automobilisti rimasti intrappolati nelle auto bloccate per sottopassaggi allagati. In via Carnevali l'acqua ha invaso garage e cantine. "Sono al lavoro i Vigili del Fuoco, le forze dell'ordine e gli operatori comunali per il ripristino della viabilità della Via Monteveglio in prossimità del centro di Bazzano - ha aggiunto ancora Ruscigno nel post - per lo svuotamento di diversi seminterrati e per la messa in sicurezza dei muri di recinzione divelti. Diversi sottopassi risultano allagati ed è in corso l'interruzione di energia elettrica a Monteveglio zona Piazza/Chiesa. Prestate la massima prudenza alla guida visto che molte strade risultano scivolose".

Pioggia record nel Reggiano, 'mai vista in 50 anni'. Ondata storica di maltempo estivo nel Reggiano: nella notte scorsa un fortissimo temporale si è abbattuto su Reggio Emilia, Bagnolo, Cadelbosco e Campegine: in poco più di due ore, da mezzanotte e emezzo alle tre circa, è caduta una quantità di pioggia pari a un sesto di quella complessiva annua. Quantitativi "eccezionali", afferma il Consorzio di Bonifica dell'Emilia Centrale, "di cui non si ha memoria negli ultimi 50 anni". A Reggio Emilia sono caduti quasi 140 millilitri di pioggia, a Bagnolo circa 100, a Villa Argine 80 e a Case Cervi 120. La piovosità media annua di Reggio Emilia si aggira tra 750-800. In sostanza in 150 minuti è caduta sul Reggiano un sesto della pioggia complessiva annua.

Nubifragio nella notte anche a Modena. Due persone sono state salvate dai vigili del fuoco nel Modenese intorno alle tre di notte dopo che la loro auto era stata completamente sommersa dall'acqua in un sottopasso a causa di un violento nubifragio. È accaduto sulla Pedemontana, tra i comuni di Vignola e Spilamberto. I vigili del fuoco di Modena, che in una notte hanno operato 40 interventi, hanno chiesto il supporto dei sommozzatori di Bologna, che sono intervenuti sul posto, riuscendo ad estrarre i due occupanti dell'abitacolo. Nella fascia pedecollinare modenese si segnalano inoltre allagamenti, alberi abbattuti e persone bloccate nelle auto in altri sottopassi stradali invasi dall'acqua. La SP 623 in località Ergastolo è stata invasa da detriti a causa di uno smottamento e sono state avviate le operazioni di ripristino da parte della Provincia di Modena.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie