Imprese: da E-R e Unioncamere fondi per aziende all'estero

Un milione per progetti 'per agganciare ripresa dopo pandemia'

Contributi a fondo perduto per oltre un milione, stanziati da Regione Emilia-Romagna e da Unioncamere, dedicati a progetti per rafforzare e consolidare la presenza delle imprese manifatturiere all'estero e per favorire la ripartenza post pandemia Covid-19.
    Il bando 'Digital export - anno 2021' conferma, anche per quest'anno, il sostegno a percorsi di internazionalizzazione per le imprese emiliano-romagnole e rientra nel progetto, approvato dal Ministero dello sviluppo economico, per il finanziamento di programmi e progetti camerali, condivisi con la Regione, indirizzati all'attuazione di politiche strategiche nazionali in tema di sviluppo economico e di servizi alle imprese.
    "Una grande opportunità per agganciare la ripartenza - commentano l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Emilia-Romagna e al presidente di Unioncamere Emilia-Romagna Alberto Zambianchi - che passa da digitalizzazione e dal commercio elettronico che si stanno confermando come strumenti fondamentali per consentire una rapida ripresa delle esportazioni". Le aziende potranno presentare le domande dal primo al 22 marzo per iniziative da concretizzare entro il 31 dicembre.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie