Parlamento Ue valuta possibili plenarie a Strasburgo a settembre

Se le condizioni sulla sicurezza lo permetteranno

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il Parlamento europeo sta valutando la possibilità di riprendere le sessioni plenarie a Strasburgo sospese da diversi mesi a causa della pandemia da coronavirus. Come recentemente ha affermato il presidente Sassoli e più recentemente in un'intervista con la Suddeutsche Zeitung, le autorità del Parlamento mirano a normalizzare le operazioni parlamentari non appena la situazione della sicurezza lo consentirà e ciò include anche un ritorno a Strasburgo. Sono quindi in corso i preparativi per tenere una sessione nella città francese a settembre, ma la decisione finale sarà presa dalle autorità del Pe nel corso del mese di luglio, in stretta consultazione con le autorità francesi e tenendo conto degli sviluppi attuali. In seguito ai contatti con le autorità francesi queste ultime "ritengono che in questo momento siano soddisfatte le condizioni per una plenaria, ovviamente seguendo tutte le norme precauzionali Covid-19", riferiscono fonti dell'Eurocamera. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie