Ue, stop restrizioni Italia per malattia vescicolare suini

Confagricoltura, 'nuove prospettive export per Dop calabresi'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 01 MAR - I Paesi membri dell'Ue hanno approvato la proposta della Commissione europea di cancellare le restrizioni per contrastare la malattia vescicolare del suino, applicate in alcune regioni Italiane dal 2005. Dopo la Campania nel 2017, è stata infatti riconosciuta come indenne dalla malattia anche la Calabria, l'altra regione in cui il virus era presente.

"Un'ottima notizia che apre nuove prospettive all'export nazionale di prodotti trasformati a base di carni suine", commenta Confagricoltura in una nota. La decisione Ue "è molto importante per noi che abbiamo vissuto questa situazione per anni in maniera drammatica, con danni economici e di immagine notevoli - ha aggiunto Ernesto Madeo, presidente della Federazione regionale allevamenti suini della Calabria - Inoltre, ci aspettiamo buoni ritorni commerciali, soprattutto per le nostre Dop. Sarà possibile, infatti, conquistare nuovi mercati, finora preclusi a causa della presenza della Vescicolare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: