Lettonia: Corte Ue,illecita sospensione governatore centrale

'Non ha fornito prove delle gravi mancanze'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 26 FEB - La Corte Ue ha annullato la decisione delle autorità lettoni di sospendere dall'incarico il governatore della Banca centrale di Lettonia, perché le autorità "non hanno fornito le prove delle gravi mancanze addebitate al governatore della sua banca centrale". Lo scrive la Corte nella sentenza pubblicata oggi, che riprende le conclusioni dell'avvocato generale del 19 dicembre scorso.

Ilmars Rimsevics, governatore della Latvijas Banka, è stato sospeso dalle sue funzioni con una decisione dell'Ufficio nazionale per il contrasto e la prevenzione della corruzione, in quanto sospettato di traffico d'influenze illecite a favore di una banca lettone.

Si tratta della prima causa di questo tipo a essere trattata dai giudici di Lussemburgo, in base allo statuto del sistema delle banche centrali dell'eurozona del 2016: i governatori nazionali sono infatti membri del board della Bce, che è un'istituzione comunitaria. Da qui la competenza della Corte Ue.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: