Industria: Piemonte regione pilota Ue punta sull'innovazione

12 territori coinvolti per gestire sfide globalizzazione

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 8 MAG - Sperimentare nuove soluzioni per diffondere l'innovazione, finanziare i poli industriali, ma anche cominciare a lavorare sulla programmazione europea 2021-2027, cercare di attrarre investimenti Ue e fare rete fra territori che si trovano in situazioni simili. È ciò su cui sta lavorando la Regione Piemonte, una delle 10 regioni (a cui si aggiungono due Stati) coinvolte dal luglio 2017 nel progetto pilota della Commissione europea rivolto ai territori che stanno affrontando una transizione industriale causata dalla globalizzazione. Si è chiusa oggi a Bruxelles la fase più teorica dell'iniziativa, durante la quale l'Ue e l'Ocse hanno studiato i territori e messo a loro disposizione esperti e consulenze.

Nella seconda parte, grazie a un finanziamento di 300mila euro, le Regioni potranno indagare e sperimentare nella pratica le nuove strategie per la modernizzazione del tessuto industriale.

Il Piemonte userà queste risorse per premiare i poli d'innovazione regionali in base alle loro performance sul tema della transizione industriale. L'obiettivo è puntare sempre più sulle cosiddette "strategie di specializzazioni intelligenti" dei territori, cioè i settori in cui questi mostrano maggiori competenze e potenziale di sviluppo. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: