Fondi Ue: Rossi, in Toscana pronto un miliardo investimenti

Governatore, su aeroporto Firenze e geotermia Ue dà una mano

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - "Il problema non è la cosiddetta burocrazia europea. Si facciano le notifiche, si mandino le carte a Bruxelles, si facciano i progetti e su due questioni importanti come le infrastrutture e l'ambiente l'Europa è ben disposta a darci una mano. Sulla geotermia e sull'aeroporto di Firenze possiamo investire un miliardo con il supporto dell'Ue. Se però, pensando alle elezioni e a racimolare qualche voto in più si tiene tutto fermo, il Paese tracolla come sta avvenendo". Così il governatore della Toscana, Enrico Rossi, a margine della plenaria del Comitato europeo delle Regioni e dopo aver avuto alcuni incontri in Commissione europea sui temi della concorrenza e dell'energia.

"Abbiamo potuto verificare che l'aeroporto di Firenze può avere contributi - ha continuato il governatore - ci saranno verifiche da fare, ma possono cominciare i lavori per altri 400 milioni". "In Ue la geotermia è vista come un'energia rinnovabile sulla quale scommettere - ha poi detto Rossi - purtroppo il governo italiano continua ad avere un ritardo di due anni nell'elaborazione dei programmi e nelle intese con l'Europa". E sul pericolo che sulla geotermia si scateni una nuova battaglia ideologica in Italia, il presidente ha risposto: "sarebbe una battaglia regressiva contraria a tutto ciò che si riconosce a livello internazionale ed europeo".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: