Ambiente e allargamento, al via il quarto forum Eusair

Regioni a confronto per sinergie area adriatico-ionica

Redazione ANSA BUDVA

BUDVA - Ambiente, blue economy e infrastrutture, con un'attenzione particolare all'allargamento dell'Unione europea. Sono questi i temi al centro del quarto Forum della macroregione adriatico-ionica (Eusair), che si apre oggi a Budva, in Montenegro, per una due giorni di dibattiti e conferenze verso nuove sinergie territoriali.

Affrontare le sfide comuni a partire da territori che condividono tratti geografici e problematiche simili, raggiungendo uno sviluppo sostenibile, è l'obiettivo di Eusair, una delle quattro macroregioni Ue. Nata nel 2014, la macroregione adriatico-ionica comprende 8 Paesi dell'Ue (Italia, Croazia, Grecia, e Slovenia) ed è l'unica a estendersi ai Paesi candidati all'ingresso nell'Unione dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro e Serbia). Ben 13 le regioni italiane coinvolte: Molise, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Puglia, Sicilia, Lombardia, Veneto, Basilicata, Calabria e le Province Autonome di Trento e Bolzano.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: