L'Ue è stata in prima fila nell'organizzazione della conferenza mondiale dei donatori che è riuscita a raccogliere 7,4 miliardi di euro per la ricerca. Al termine dell'incontro, che si è svolto lo scorso 4 maggio, la presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha annunciato che l'Ue donerà un miliardo di euro per la ricerca sul vaccino contro il Covid-19. Nei giorni scorsi la maratona dei donatori guidata dalla Commissione europea ha raggiunto la cifra di 9,5 miliardi di euro. 

Nel frattempo, l'Unione sta accelerando nella ricerca sulla Covid-19, anche attraverso la mobilitazione di 48,25 milioni di euro per 18 progetti per vaccini e trattamenti attraverso il programma di ricerca Horizon 2020. Oltre 90 milioni di euro di fondi pubblici e privati andranno invece alle terapie e alla diagnostica, attraverso l'Iniziativa sui medicinali innovativi (Imi). L’Unione ha inoltre reindirizzato 164 milioni di euro alle Pmi e alle start-up di modo che possano sviluppare soluzioni innovative per la lotta al Covid-19. Sono infine stati messi a disposizione circa 80 milioni di euro per sostenere CureVac, uno sviluppatore di vaccini europeo altamente innovativo, per mezzo di un'iniziativa comune Ue-Banca europea per gli investimenti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: