Amma compie cent'anni e festeggia guardando al futuro

Al Museo dell'Auto i protagonisti del mondo industriale

Redazione ANSA TORINO

L'Amma - Aziende meccaniche meccatroniche associate - celebra il centenario della fondazione con le 600 imprese associate e con i protagonisti del mondo industriale, sociale ed accademico italiano, in un evento al Museo dell'Auto di Torino lunedì 13 maggio, alle 16.

All'assemblea, presieduta dal numero uno dell'associazione Giorgio Marsiaj, partecipano il presidente di Fca John Elkann, di Intesa San Paolo Gian Maria Gros-Pietro, di Confindustria Vincenzo Boccia e dell'Unione Industriale di Torino Dario Gallina. Con loro il presidente dell'ANSA Giulio Anselmi, il direttore de La Stampa Maurizio Molinari e Giuseppe Berta, docente di storia dell'industria all'Università Bocconi di Milano. Lo studioso piemontese è l'autore dell'introduzione al volume 'Amma 100 - L'evoluzione dell'Industria', edito dall'ANSA, che racconta i cento anni di vita dell'associazione e come questi si intrecciano con la storia di Torino e del Paese.

Nata nel 1919 su impulso del fondatore della Fiat Giovanni Agnelli, l'Amma ha percorso un secolo di trasformazioni produttive e sociali: dall'industria manifatturiera d'inizio Novecento a quella ad alto potenziale innovativo e tecnologico di oggi. Il centenario non sarà una ricorrenza rivolta al passato, ma un'occasione per riflettere sulle prospettive del settore. Un approfondimento che arriva dopo due seminari organizzati dall'associazione in primavera, sull'automobile del Terzo Millennio e sull'evoluzione del modello industriale italiano.

L'Amma, custode del cuore metalmeccanico del nord ovest, è chiamata a rispondere a una sfida più ampia e articolata di quella delle sue origini: far fronte ai mercati globali e all'evoluzione tecnologica, rispondendo allo stesso tempo alla crisi di rappresentanza degli ultimi anni. Consapevole di questo, l'associazione ha esteso le sue attività dall'ambito sindacale, che pure ne rimane il fulcro, all'assistenza alle imprese in formazione, innovazione, sicurezza e ambiente di lavoro.

L'Amma è presente nella delegazione di Federmeccanica per il contratto nazionale, partecipa alle trattative sindacali e fornisce consulenze sugli aspetti normativi e gestionali delle relazioni industriali. Ha, insieme con l'Unione Industriale di Torino, una società di formazione manageriale, Skillab, nata nel 2003 per iniziativa di Andrea Pininfarina, e dall'anno successivo un Innovation Point per l'aggiornamento tecnologico delle aziende. Accompagna le interlocuzioni con enti pubblici e privati, oltre agli istituti bancari, per agevolare gli investimenti nelle filiere produttive. I suoi settori di punta rimangono l'automotive e la componentistica auto, ma di fianco a questi si sono affermati il meccatronico, l'aerospaziale e i sistemi di produzione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

14 giu. 2019 13:44