Agricoltura 4.0: supera prova Covid, vale 540 mln (+20%)

Osservatorio PoliMi, solo 3-4% superficie coltivata è 4.0

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 05 MAR - Il mercato dell'agricoltura 4.0 in Italia raggiunge un giro d'affari di 540 milioni di euro nel 2020 in crescita del 20% sul 2019 ma solo il 3-4% della superficie coltivata è 4.0. Emerge dalla ricerca realizzata dall'Osservatorio Smart Agrifood del Politecnico di Milano, che evidenzia come l'emergenza Covid19 abbia rallentato il settore nella prima parte del 2020, soprattutto durante il primo lockdown. Tuttavia gli investimenti sono ripartiti nella seconda metà dell'anno, portando il mercato sugli stessi ritmi di crescita pre-pandemia. Il 60% delle aziende agricole utilizza almeno una soluzione digitale, e il 38% ne impiega due o più, ma "il mercato deve ancora esprimere larga parte del suo potenziale", spiega lo studio. La spesa è trainata dalle soluzioni di agricoltura di precisione - gli strumenti a supporto delle attività in campo - come i sistemi di monitoraggio e controllo di mezzi e attrezzature (36% del mercato), e i macchinari connessi (30%). Le soluzioni di Agricoltura 4.0 disponibili in Italia raggiungono quota 538 (oltre 100 in più rispetto al 2019) e usano prevalentemente sistemi di data analytics, piattaforme o software di elaborazione e Internet of Things, con applicazioni nelle fasi di coltivazione, semina e raccolta dei prodotti in diversi comparti, fra i quali emergono l'ortofrutticolo, il vitivinicolo e il cerealicolo. Il digitale è sempre più presente anche nell'ambito della tracciabilità alimentare, e continua la crescita della Blockchain, anche se con un ritmo più lento rispetto al 2019. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: