Coop Emmaus Genova, nel 2020 350mila pasti a indigenti

Insieme a Caritas,S.Egidio anche pranzi da asporto per Covid

(ANSA) - GENOVA, 21 GEN - La cooperativa sociale Emmaus di Genova, nel 2020, ha cucinato e distribuito circa 350 mila pasti per quanti sono in situazioni di indigenza. E' stato così possibile assicurare pranzi e cene per migliaia di persone e famiglie italiane e straniere seguite dagli enti di solidarietà presenti in Diocesi, in particolare Caritas Genova, Fondazione Auxilium, Comunità di Sant'Egidio, Migrantes. Quasi mille pasti al giorno preparati presso i centri cottura di Casa della Giovane e del centro di Coronata e distribuiti, oltre che nelle stesse sedi, anche nei centri Auxilium del Monastero dei Santi Giacomo e Filippo e del Polo Semeria, grazie a volontari e operatori sociali. Lo rende noto la stessa cooperativa attraverso le pagine del settimanale cattolico diocesano, Il Cittadino. Pippo Armas, direttore di Emmaus Genova, spiega infatti che «nella Chiesa Genovese sono numerosissimi coloro che hanno raccolto l'invito del Papa a dedicare una parte del proprio tempo. Numerose sono anche le organizzazioni che compongono la rete di cura e sostegno della Chiesa Genovese: tra queste alcune, in questo periodo di emergenza sanitaria, hanno dovuto trasformare il proprio servizio di mensa in un servizio di offerta di pasti in asporto". La Cooperativa Emmaus Genova è nata nel 1995 per promuovere il reinserimento lavorativo di persone in condizioni di disagio sociale. Attualmente è composta da circa 50 persone fra soci (volontari, lavoratori e finanziatori), dipendenti e collaboratori. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie