Percorso:ANSA > Mare > Shipping e Cantieri > Confitarma, non smantellare norme che danno frutti evidenti

Confitarma, non smantellare norme che danno frutti evidenti

Cambiare legge su Registro sarebbe responsabilità enorme

09 marzo, 11:31
Mercantili Mercantili

 "Abbiamo bisogno di proseguire la nostra rotta e che nessuno interrompa quello che stiamo facendo per il bene della nostra industria, dell'occupazione ma anche del paese". A dirlo è il direttore generale di Confitarma, Luca Sisto, a margine del seminario dal titolo 'La nave al centro dell'economia e dei trasporti' tenutosi oggi nella sede romana della confederazione italiana degli armatori, riferendosi in particolare alla legge 30 del 1998 che ha istituito il Registro Internazionale in cui sono iscritte le navi maggiori adibite esclusivamente a traffici commerciali internazionali. "Chi pensi si debba mettere mano a questa legge - ha proseguito Sisto - mettendo a rischio così tutto l'impianto normativo, si sta prendendo una responsabilità enorme". Per il direttore generale di Confitarma, interrompere questa rotta virtuosa "è un grandissimo errore", quindi, prima di esplorare altre possibilità "conserviamo quello che abbiamo fatto bene in Italia per rafforzare l'economia marittima del paese. Poi c'è anche tanto altro da fare". La prima preoccupazione della Confederazione "è che si possa smantellare un impianto normativo che ha dato frutti evidenti", ha concluso Sisto sottolineando che non si tratta di un atto di conservazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: