Al Mao di Torino raro drappo cinese

La Regina Madre d'Occidente nel giardino degli immortali

(ANSA) - TORINO, 5 DIC - Il Mao espone per la prima volta al pubblico - in occasione del suo undicesimo compleanno - un grande drappo cinese che raffigura la Regina Madre d'Occidente nel giardino degli immortali, restaurato grazie al contributo dell'associazione Amici della Fondazione.
    Il drappo in seta, donato da un privato, ha misure notevoli (445 cm d'altezza per 320 di larghezza) ed è decorato con filati di sete policrome e dorati: si ritiene che possa risalire al periodo finale del regno del famoso imperatore Qianlong (1735-1796) e, considerando la sua altissima qualità, non si esclude che potesse far parte degli arredi di corte.
    L'eccezionalità del manufatto consiste nella rarità e nello stato di conservazione: al contrario della maggior parte dei drappi ricamati di grandi dimensioni, smembrati per essere venduti in parti separate, a ha mantenuto la sua integrità, che consente di apprezzare la minuzia dei dettagli e l'abilità tecnica nella realizzazione. Sarà esposto nel Salone Mazzonis fino al 22 marzo 2020.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere