Crisi, appello arcivescovo Torino

Mons.Nosiglia, salvaguardare tenuta sistema economico e sociale

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - "Lasciar andare alla deriva persone e famiglie di lavoratori significa impoverirci e indebolirci tutti". Lo sostiene l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, che di fronte al "perdurare delle crisi di diverse imprese" chiede a politica e sistema bancario di adoperarsi per la "tenuta dell'intero nostro sistema economico e sociale".
    "Sento il dovere di invitare tutti i deputati e senatori piemontesi di ogni schieramento a unirsi per sollecitare, anche mediante una interpellanza parlamentare unitaria, il Governo affinché affronti con determinazione queste situazioni e ne accompagni lo sviluppo verso una soluzione positiva", afferma monsignor Nosiglia, che chiede invece agli istituti di credito "di farsi carico nel sostenere eventuali investimenti di imprese che si propongono di continuare o assumere il lavoro in queste aziende in difficoltà. Facciano sentire la loro voce insieme alla Regione e ai Comuni coinvolti anche la Confindustria e le diverse associazioni e realtà del mondo del lavoro".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        Consiglio regionale del Piemonte

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie