Salone Libro: Altaforte, 'siamo stati invitati per il 2020'

Ma Fiera smentisce, 'è solo un'e-mail automatizzata'

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - Dopo le polemiche dello scorso anno, sfociate nella sua esclusione, la casa editrice Altaforte ha ricevuto per posta elettronica un invito dal Salone del Libro 2020. La notizia è comparsa sul periodico online 'Il Primato nazionale'. La Fiera, però, afferma che non intende sottoscrive alcun contratto con la società, e che il messaggio è una comunicazione commerciale automatizzata partita dall'Aie (Associazione italiana editori) verso un database contenente i contatti di tutti coloro che hanno richiesto un codice ISBN negli ultimi due anni: tra questi compare anche la casa editrice SCA2080 srl con sede a Roma, che a quanto pare, risulta collegata al marchio Altaforte.
    Nel 2019 l'editore era stato escluso per via dei legami di un suo responsabile, Francesco Polacchi, con Casa Pound. Il 'Primato nazionale' afferma che intende onorare l'invito ma anche a proseguire la causa civile per danno di immagine.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie