Bimba dal Libano salvata con trapianto a Torino

A Regina Margherita. Il midollo osseo donato dal padre

(ANSA) - TORINO, 22 OTT - Una bambina libanese di quasi 3 anni, affetta da una grave forma di leucemia mieloide acuta refrattaria alle cure praticate nel suo Paese, è stata salvata con un trapianto di midollo osseo fatto all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino.
    La bambina è stata ricoverata in agosto presso la Oncoematologia dell'ospedale torinese, diretta dalla professoressa Franca Fagioli, dopo la segnalazione del caso attraverso un corridoio umanitario facente capo alla Federazione delle Chiese Evangeliche. Il trapianto è avvenuto un mese dopo, con il midollo osseo donato dal padre. Il decorso successivo è stato complicato da un grave quadro infettivo, ma ora la paziente è in buone condizione ed è stata dimessa.
    "Mi congratulo - afferma l'assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Icardi - con l'équipe medica e il sistema di alta specializzazione dell'ospedale che ha compiuto questo delicato intervento, reso possibile grazie all'impegno anche economico della Regione Piemonte. E' la dimostrazione di come la nostra Sanità sia più che mai attiva, al di là dell'emergenza Covid". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie