PMI

Fiere: 39 aziende Marche calzature/pelletterie a Obuv Mosca

Organizzano Cciaa-Regione, in 6 mesi +19,88% calzature in Russia

(ANSA) - ANCONA, 16 OTT - Le imprese marchigiane delle calzature e della pelletteria in volo verso la Russia per ritrovare i clienti. Saranno 39 su 77 partecipanti, le aziende delle Marche che parteciperanno dal 19 al 22 ottobre, alla fiera "Obuv Mir Kozhi" di Mosca, grazie alla co-organizzazione di Linea Azienda Speciale della Camera di Commercio delle Marche e Regione Marche. "Perseguiamo con determinazione la strategia di promozione di un 'brand Marche' forte e riconoscibile - dice il vicepresidente della Regione Marche, Mirco Carloni - centrato sulla qualità delle produzioni, capace di penetrare i mercati e garantire il dovuto valore aggiunto a chi fa impresa nella nostra regione".
    "L'export marchigiano del distretto verso la Russia, - commenta Francesca Orlandi, presidentessa di Linea - nei primi sei mesi del 2021, ha registrato rispetto all'anno orribile del 2020, una crescita del 19,88% con un valore di 43.854.015 euro.
    Ma è ancora molto lontano dal valore export degli anni pre-Covid". È di questi giorni lo studio diffuso dal sistema camerale con elaborazione territoriale Camera Marche sul valore aggiunto (confronto tra il 2019 e il 2020) dove si evince come l'unica provincia, nella regione, che contenga la caduta fermandosi su un valore inferiore rispetto alla media nazionale, sia quella di Ancona (-6,6%); sono tre quelle che vengono indicate con perdite a doppia cifra: Pesaro e Urbino (-10,2%), Ascoli Piceno (-11,9%) e Macerata (-12,5%). La provincia di Fermo, infine, chiude l'anno con un -7,3% del valore aggiunto, variazione non troppo lontana dalla media italiana (-7,1%).
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie