COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Mauro Monaco: “Ecco come sfruttare i finanziamenti in ambito turistico, ambientale e agroalimentare”

Le eccellenze della produzione agroalimentare italiana sono riconosciute in tutto il mondo grazie alla genuinità dei prodotti locali, ma le aziende di settore, spesso troppo piccole, trovano difficoltà nell’inserirsi in mercati sempre più articolati e competitivi. Regole stringenti in maniera crescente complicano il business e la vendita diretta al grande pubblico, con la conseguente contrazione dei profitti. Oggi l’affiancamento degli esperti del settore, capaci di accompagnare i produttori verso l’internazionalizzazione dei mercati e accedere ai vantaggi dei finanziamenti, diventa decisivo per il futuro dell’impresa.

“Conoscenza dei mercati e delle regole locali, differenziazione del prodotto e sostenibilità del progetto sono elementi unici e imprescindibili nel settore agroalimentare”, spiega Mauro Monaco, agronomo e consulente di marketing territoriale. Monaco, con alle spalle una lunga esperienza sul campo, è entrato in contatto con le necessità di enti pubblici e imprese, sia sul fronte delle esigenze di carattere economico sia burocratico. Poter accedere ai finanziamenti esistenti è fondamentale per sviluppare il progetto imprenditoriale, ma le modalità per attingere alla liquidità non sono semplici. “Documentazioni specifiche e messa in regola delle attività all’interno dell’azienda sono alcuni dei passaggi per cogliere le opportunità offerte dalle banche”, sottolinea Mauro Monaco. La figura del consulente permette, da un lato, di sanare eventuali problematiche gestionali così risparmiando sui costi di gestione, dall’altro, crea la situazione favorevole all’afflusso di nuove risorse economiche per lo sviluppo dell’attività. “Strategia significa mettere a sistema le esperienze per il ciclo produttivo”, non solo in ambito agroalimentare, ma anche turistico e ambientale.

Secondo Monaco, le tre industrie sono interconnesse e legate: vendere un prodotto agroalimentare — dai formaggi ai salumi, dai vini ai dolci, dal pescato ai molluschi — significa passare per la vendita del territorio. “L’opportunità di arrivare sul mercato esiste e passa dalla completa sinergia tra i vari settori allo sfruttamento delle leve del marketing territoriale”, conclude Monaco.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie