COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Max Valle: il digital marketing come risposta alla crisi delle imprese

Di digitalizzazione, web marketing e sicurezza informatica si parla finalmente con sempre maggiore insistenza, alla ricerca di una migliore consapevolezza su temi evidentemente sempre più importanti.

In questo contesto non è difficile individuare qualche apprezzabile precursore che, in realtà, di tali argomenti si occupa da oltre vent’anni ed è tra i più conosciuti professionisti del settore in Italia. Parliamo di Massimiliano Vallefuoco, meglio conosciuto come Max Valle: dal 1993 si occupa di sicurezza informatica, internet e digital marketing fornendo consulenze per aziende e professionisti che desiderano avviare e sviluppare i propri business online.

“Il 2020 ci ha portato in dote un cigno nero che ha impattato negativamente sulle vite di centinaia di migliaia di imprenditori, liberi professionisti e lavoratori autonomi – esordisce Max Valle – ma, come in ogni crisi, anche in un contesto così buio c’è la possibilità di cogliere delle opportunità.

Queste, oggi, si trovano soprattutto nel mondo del digitale, con i canali più innovativi di promozione e di vendita che non solo possono costituire una pratica scialuppa di salvataggio alle imprese in difficoltà, ma possono anche rappresentare una fonte di rilancio sostenibile.”

È anche per questo che negli ultimi mesi l’attività di Max Valle, che attraverso il proprio sito maxvalle.it divulga le ultime novità sul mondo del digital marketing, ha avuto un grande aumento di richieste grazie al crescente numero di imprese e professionisti che desiderano scoprire in che modo poter trasformare digitalmente il proprio business o la propria attività imprenditoriale.

“Per poter condividere con tutta l’imprenditoria italiana la possibilità di sfruttare al meglio le opportunità del digital marketing, qualche mese fa ho rilevato tagliaerbe.com - lo storico portale italiano, nato nel 2005, incentrato sulla SEO e sul web marketing.”

“L’ho fatto perché l’importanza della SEO per lo sviluppo del business digitale è presto detta: la maggior parte dei siti web ha poco traffico e questo si riflette in basse vendite e poca acquisizione di nuovi clienti. La SEO è una delle sole due tecniche di generazione di traffico per un sito. Attraverso il posizionamento nelle prime pagine dei principali motori di ricerca del proprio sito web, si permette allo stesso di ricevere maggior traffico e quindi potenziali nuovi clienti - spiega Max Valle - ed avere un sito internet che attragga traffico e acquisisca nuovi clienti lo fa diventare un vero e proprio strumento di business automatico e fa in modo che più imprenditori possano trovare la strada per uscire da questo periodo di crisi economica.”

In questi anni ho seguito 2.700 clienti – prosegue ancora Max Valle – e mai come negli ultimi mesi è aumentato l’interesse per il digital marketing e per i suoi benefici, come dimostrano le molte decine di imprese e professionisti che mi hanno contattato dal primo lockdown a oggi.”

Insomma, il 2020 è stato un anno di chiusure e restrizioni ma anche di rilancio, ripartenza, riorganizzazione, apertura alle nuove tecnologie, al posizionamento strategico e al digitale.

Ma con tutti questi interessi, rimane il tempo per fare altro? Max annuisce, ben sapendo che ci troviamo dinanzi a uno dei professionisti nel campo della divulgazione sull’uso corretto delle tecnologie alle giovani generazioni che ha collaborato con la Polizia Postale contro i reati di pedofilia.

“Sono partito da una domanda: i nostri figli sono al sicuro tra le mura di casa se vengono lasciati liberi di navigare e chattare senza essere messi in sicurezza e senza un controllo genitoriale? Oggi sentiamo spesso parlare in tv di cyberbullismo, di nomofobia, di pedofilia, di sexting e di hikikomori: molti genitori non conoscono questi termini e non sanno il pericolo che si nasconde dietro essi, ma soprattutto non hanno conoscenza e dimestichezza nell’uso delle nuove tecnologie per poter prevenire questi problemi.”

“Dalla risposta a questa domanda e dall’esigenza di colmare il gap generazionale creatosi tra genitori e figli nativi digitali ho creato, nel 2008, il progetto “Genitori e Internet” con il quale divulgo gratuitamente nelle scuole e nei comuni, con conferenze e serate a tema, l’uso consapevole delle tecnologie con lo scopo di mettere in sicurezza i nostri figli insegnando loro le regole di corretta navigazione e dò strumenti efficaci di controllo ai genitori.”

“Dopo anni di conferenze e serate a tema, ho deciso di realizzare un libro dal titolo “Genitori e internet - Per un uso consapevole delle nuove tecnologie”, che vedrà la luce entro Natale, finalizzato a migliorare la conoscenza su rischi e virtù delle nuove tecnologie, e a sollecitare la necessità di un utilizzo più cosciente e consapevole del web e dei social network.”

Perché, in fondo, esiste molto di più di uno stretto collegamento tra la consapevolezza di come sfruttare oggi la comunicazione digitale e impiegare tali conoscenze in modo profittevole nel prossimo futuro: la chiave sta nell’evoluzione del proprio business comprendendo le nuove opportunità date dal mondo di internet e nelle sue grandi potenzialità e come impiegarle a proprio favore con l’aiuto di un esperto del settore.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie