COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Il Cluster Fabbrica Intelligente protagonista a MECSPE

Pagine Sì! SpA

Creare un sistema in cui attori diversi attivi nell’ambito del manufacturing avanzato, possano mettere a fattor comune competenze complementari in network collaborativi, condividere infrastrutture di ricerca e contribuire alla definizione e all’aggiornamento di una Roadmap per la Ricerca e l’Innovazione, finalizzata ad accrescere la competitività italiana del settore manifatturiero italiano. Sono questi alcuni dei principali obiettivi che il Cluster Fabbrica Intelligente, l’associazione di settore che unisce oltre 300 tra imprese di grandi e medio-piccole dimensioni, università e centri di ricerca, associazioni imprenditoriali e stakeholder, porterà in scena a MECSPE (Fiere di Parma, dal 28 al 30 marzo 2019), il principale appuntamento del manifatturiero 4.0, con delle iniziative volte a favorire l’innovazione e la specializzazione dei sistemi manifatturieri nazionali.

 “La missione del Cluster Fabbrica Intelligente, uno dei 12 cluster riconosciuti dal MIUR già dal 2012, è quella di creare una comunità stabile sulla ricerca e innovazione del manifatturiero avanzato, per indirizzare la trasformazione manifatturiera italiana, coordinare le politiche nazionali e regionali in materia di fabbrica intelligente e  far crescere la competitività delle nostre aziende in Italia e a livello internazionale – ha dichiarato Gianluigi Viscardi, Presidente Cluster Fabbrica IntelligenteUna sfida che ci impegniamo a portare avanti credendo nelle potenzialità del nostro Paese e nelle grandi opportunità offerte dalla quarta rivoluzione industriale, che solo il confronto, la contaminazione di competenze tra imprese e università/centri di ricerca e l’adesione ad un progetto comune potranno consentire di cogliere fino in fondo.”

Il Cluster Fabbrica Intelligente sarà presente durante le tre giornate della manifestazione all’interno del “Tunnel dell’Innovazione”, nuovo cuore mostra della fiera (padiglione 4, Ingresso Sud), dove verranno presentati i progetti dei quattro lighthouse plant (LHP) appartenenti ad Ansaldo Energia, ABB Italia, Tenova/ORI Martin e Hitachi Rail Italy, che il Cluster ha selezionato per conto del Ministero dello Sviluppo Economico come iniziative di riferimento a livello nazionale e internazionale nell’ambito del manifatturiero avanzato.

Il LHP è un impianto produttivo, completamente basato su tecnologie Industry4.0 realizzato ex-novo o un impianto esistente profondamente rivisitato, che evolve negli anni grazie a progetti di ricerca e sviluppo che vengono avviati a supporto dell’impianto stesso. I Lighthouse Plant rappresentano un fiore all’occhiello del made in Italy ed esempio concreto del “saper fare” nazionale da mostrare in Italia e all’estero. Dei veri e propri impianti produttivi da esplorare, basati sullo sviluppo e applicazione delle tecnologie digitali previste nel Piano Industria 4.0, che oltre agli aspetti organizzativi e tecnologici mettono in evidenza altri principi: la centralità dell’uomo nel suo ruolo, nel rispetto di dignità e sicurezza; la necessità della collaborazione come unica via percorribile per rafforzare la competitività e il valore aziendale e la compatibilità ambientale. Non meno importante è il valore strategico dei Lighthouse Plant in relazione alle opportunità di formazione avanzata sui temi delle tecnologie Industria 4.0 e della digitalizzazione di fabbrica.

“I 4 lighthouse plant in mostra a MECSPE sono stati accolti dal MISE, su proposta del Cluster Fabbrica Intelligente, in quanto si tratta di progetti di impianto altamente innovativi, ma soprattutto proiettati verso una loro continua evoluzione, che non riguarda solo l’azienda che detiene il lighthouse plant, ma anche tutta la filiera produttiva, i fornitori, le PMI, le start-up  e gli enti di ricerca – ha commentato Tullio Tolio, Presidente Comitato Tecnico Scientifico Cluster Fabbrica Intelligente – Un’evoluzione che, per essere tale, deve estendersi anche alle persone che vi lavorano e alla formazione, in collegamento con università ed enti di ricerca.Caratteristiche fondamentali non solo per diventare parte dellighthouseclub di fabbrica intelligente, ma per costruire le basi per lo step successivo, ovvero la creazione di un network di lighthouse a livello europeo.”

In linea quindi con una visione di cooperazione internazionale, dall’Europa l’impegno del Cluster si estende anche fuori dai confini del vecchio continente. MECSPE sarà l’occasione per dare seguito alla collaborazione tra Italia e Usa. Per incentivare le collaborazioni e il networking per lo sviluppo di progetti congiunti tra realtà statunitensi e italiane che operano nella Ricerca e Sviluppo Tecnologico (RST) nell’ambito dell’Advanced Manufacturing, infatti, il 28 marzo a MECSPE, presso la event lounge (pad. 2), si terrà il workshop privato “Bilaterale Italia-USA: nuovi progetti strategici di RST 2019-2021”, organizzato dal Cluster Fabbrica Intelligente in collaborazione con NSF – National Science Foundation e NIST – National Institute for Standards and Technologies, e con la presenza di MAECI – Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation. L’incontro è il secondo appuntamento dopo quello di Washington, che ha visto come risultato tangibile l’avvio del progetto di ricerca che vede coinvolta l’università della Florida, Comau e l’Istituto STIIMA del CNR, e che adesso vede un nuovo momento per promuovere l'interazione tra i ricercatori americani e italiani, sia del mondo accademico che di quello industriale, impegnati nello sviluppo di tecnologie che trovano applicazione in una vasta gamma di settori dell’Advanced Manufacturing. I partecipanti si confronteranno sia sull'accordo bilaterale di Ricerca e Sviluppo Tecnologico, che sul nuovo ciclo di cooperazione 2019-2021, dove verranno illustrate le aree di interesse e le procedure di finanziamento dei rispettivi Paesi. La partecipazione al workshop è su invito da parte del Cluster Fabbrica Intelligente. 

Tra le altre iniziative 4.0 sempre in programma a Fiere di Parma, il 29 marzo in Sala Barilla, dopo la sessione privata della 6a Assemblea generale ordinaria del Cluster Fabbrica Intelligente, che vedrà l’elezione del nuovo organo di coordinamento e di gestione dell’associazione, alle ore 14 si terrà il convegno “Ricerca e Innovazione per la Fabbrica Intelligente. Le nuove sfide”. L’appuntamento, organizzato dal Cluster Fabbrica Intelligente, vedrà la presenza del Presidente del CFI, il coinvolgimento dei rappresentanti del MIUR, di Confindustria e di enti rappresentanti di alcune delle Regioni che hanno aderito al Cluster, con interventi da parte dei funzionari delle agenzie americane NSF – National Science Foundation e NIST – National Institute for Standards and Technologies, e del Presidente del Comitato Tecnico-Scientifico del Cluster Fabbrica Intelligente. Durante l’incontro, che mira a individuare le prospettive di sviluppo tecnologico per il nuovo piano triennale da presentare al MIUR, si discuterà di tematiche importanti contenute nelle linee d’intervento individuate dalla “Roadmap per la ricerca e l’innovazione”  del Cluster Fabbrica Intelligente, tra cui: i sistemi per la produzione personalizzata; strategie, metodi e strumenti per la sostenibilità industriale; sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche; sistemi di produzione ad alta efficienza; processi produttivi innovativi; sistemi di produzione evolutivi e adattativi; strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione. Tali tematiche saranno discusse con il coinvolgimento degli Steering Committee dei Gruppi Tematici Tecnico-Scientifici del Cluster, e vedranno un momento di confronto con tutti quei partecipanti al convegno che vorranno dare un proprio contributo di conoscenze sulle tendenze tecnologiche in atto, a livello nazionale ed internazionale.

Archiviato in