COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Cristian De Cesare: con un buon piano di comunicazione, ogni sogno imprenditoriale diventa realtà

Pagine Sì! SpA

Ha solo 23 anni ma un entusiasmo contagioso. Cristian De Cesare, nato nell’isola di Margarita, in Venezuela, ligure di adozione, da 3 anni è consulente marketing di importanti realtà come RealAlertEstate e On coaching e consulente di comunicazione presso Pagine Sì! nella sede di Imperia. E nel suo lavoro ha una certezza: con gli attuali strumenti digitali e un piano strategico ben congegnato passo per passo, è possibile per un imprenditore trasformare qualsiasi sogno in una solida realtà.

“Ogni cliente – spiega De Cesare – ha esigenze completamente diverse e bisogna saperle ascoltare prima di proporre le soluzioni giuste per lui. Per fortuna, ora, le nuove tecnologie offrono possibilità di sviluppo prima inimmaginabili. Per esempio, se un produttore di olio intende allargare il suo mercato, posso aiutarlo a vendere il prodotto online. Oppure se un agente immobiliare non riesce a trovare case da trattare, con strumenti digitali ad hoc si può mettere in contatto con molti potenziali venditori”. I clienti di Cristian De Cesare sono in Liguria ma non solo: si tratta, in particolare di agenzie immobiliari, medie imprese, produttori di olio, vino, birra, commercianti.

Fondamentale, per diventare un buon consulente di comunicazione, è investire nella propria formazione e tenersi costantemente aggiornati. “Io  - continua De Cesare - ho cominciato la mia formazione con Google Italia e l’iniziativa Crescere in Digitale che mi ha portato alla Premier Google partner di Pagine Sì. Poi ho seguito i percorsi formativi della On Coaching per affinare diverse  competenze. Il mondo digitale è in continua evoluzione quindi l’aggiornamento continuo è indispensabile”. Anche perché, secondo De Cesare, il grande problema in Italia è che esiste ancora, tra gli imprenditori, una forte mentalità anti digitale. “Molti si lamentano del successo di Amazon – conclude -  ma poi fanno fatica ad investire risorse per un video, alcune foto o un sito aziendale. Questa oggi è la principale sfida da affrontare”.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie