COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Max Calzia: “GDPR nuovo fardello? No! Grande opportunità per le aziende”

Pagine Sì! SpA

Occorre un vero e proprio cambio di mentalità: gli imprenditori non possono più considerare come un limite il Gdpr, ossia il Regolamento europeo sulla protezione dei dati ma devono pensare che invece sia una grande opportunità. Ad avanzare questa proposta è Max Calzia, della Planet Consulting di Savona e “data protection officer” di grandi aziende e amministrazioni pubbliche.

Il Gdpr (General data protection regulation) è applicabile in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea dal 25 maggio del 2018 ma ci sono ancora imprese ed enti pubblici impreparati a metterlo in pratica e ad accogliere le novità. “Per molte aziende – spiega Max Calzia – è tuttora un problema adeguarsi al Gdpr e al relativo decreto ministeriale. Si è spaventati dagli investimenti, dalla burocrazia, dal timore di non eseguire le giuste procedure e dalle eventuali sanzioni pecuniarie o possibili richieste di risarcimenti danni. Ma quello che vorremmo far capire è che questa regolamentazione della privacy apre in realtà diverse possibilità alle imprese”.
Uno dei criteri guida del Gdpr è l’accountability, che può essere tradotto come  responsabilizzazione. “Il regolamento europeo – continua Calzia – impone al titolare del trattamento di prendere coscienza del fatto che i dati che deve proteggere sono di proprietà dei clienti, non suoi. Si chiede dunque di adottare i procedimenti migliori per proteggerli e questo può portare notevoli vantaggi alle aziende. Per esempio, andare a riesaminare le procedure amministrative per renderle sicure, magari dopo molti anni che non lo si faceva, porterà certamente alcuni miglioramenti e la scoperta di nuovi sistemi e supporti tecnologici, non solo più sicuri ma anche più veloci ed economici”. E ancora, l’obbligo di disfarsi di vecchi ed inutili archivi cartacei comporta per le aziende il recupero di spazi e l’agibilità di diversi locali che prima erano utilizzati per quello scopo. “Un altro aspetto, molto importante soprattutto per i professionisti – conclude Max Calzia – risiede nella percezione della reputazione di un’azienda. Il rispetto delle normative del gdpr è sinonimo di qualità del trattamento dei dati del proprio cliente e molti studi di professionisti stanno promuvendo la loro immagine puntando sul fatto che sono attenti alla privacy dei loro clienti e sono pienamente allineati alla normativa europea. E il messaggio funziona perché stanno ottenendo risultati inaspettati”.

Max Calzia e la Planet Consulting hanno dedicato al tema un seminario che si è svolto a novembre presso il Palazzo della Provincia di Savona, in cui sono stati affrontati i nodi problematici della regolamentazione sulla privacy e, nello stesso tempo, diversi esperti hanno illustrato le opportunità relative all’applicazione dell’intelligenza artificiale e della web reputation.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie