COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

A Sannicandro (BA) inaugurato il primo distributore automatico di biomasse sfuse (DAb)

Pagine Sì! SpA

La scelta di installare un distributore automatico di biomasse sfuse, il DAb, si sta rivelando un ottimo modo di unire l’investimento nel mercato del pellet con una politica green per la salvaguardia dell’ambiente. Si tratta di un business in forte crescita e in grande espansione, come ci spiega Lorenzo Guglielmetti: «Stiamo ricevendo molte richieste da ogni parte d’Italia: la mia idea si sta rivelando giusta. Il DAb non è solo un distributore di Biomasse (pellet), ma un ottimo investimento. Infatti rientra nel decreto Industria 4.0 della nuova legge di bilancio 2020 e le agevolazioni sono significative: si ha a disposizione un Credito di Imposta pari al 40% (8% all'anno da gennaio 2021) del costo del bene da scontare direttamente da INPS, IVA, IRPEF, IRAP, IRES. Ma la vera novità è che installare il DaB nel Mezzogiorno conviene ancora di più, in quanto al 40% di Credito di Imposta si va a cumulare un ulteriore 45% di Credito di imposta scontabile fin da subito senza limiti, grazie al Bonus Investimenti nel Mezzogiorno».

Angelo Chimienti, amministratore unico della Idro Fire S.r.l di Sannicandro, in provincia di Bari, ha appena inaugurato il distributore: «Ho abbracciato con entusiasmo questa iniziativa perché da anni siamo installatori e centro assistenza di stufe a pellet e sul nostro territorio mancava una vendita al dettaglio del pellet così ben strutturata. I vantaggi di servirsi a un DAb sono davvero tanti: permette, a chi ha poco spazio in casa, di poter acquistare il quantitativo di pellet desiderato, in tutta tranquillità e a qualsiasi ora, quindi, offre l’opportunità di avere una stufa a pellet senza sacrificare gli spazi. Altra cosa importantissima è la possibilità di ridurre i sacchetti in pvc e di poter pagare con la Tessera sanitaria. Anche se installato da poco, ho già riscontrato una buona risposta da parte del pubblico: la macchina è stata collocata all’ingresso del paese, all’interno di un autolavaggio, e ha già riscosso grande successo. In qualità di proprietario posso gestire la macchina in autonomia da remoto attraverso un software e questo mi permette di controllare e rifornire il distributore appena se ne presenti la necessità».

Alla presentazione del DAb ha partecipato anche il Sindaco di Sannicandro, Giuseppe Giannone, che ha così commentato: «Il DAb è una grossa opportunità per il nostro Comune e si inserisce perfettamente nel solco dell’attività della nostra amministrazione che è molto attenta e sensibile alla questione ambientale e dell’eco-sostenibilità. Sannicandro è un comune riciclone: da anni è riconosciuto e premiato da Lega Ambiente e tra le iniziative importanti in tal senso, oltre a fare informazione presso i nostri concittadini, l’anno scorso abbiamo inaugurato la casa dell’acqua, contribuendo a ridurre l’uso della plastica. Tutta la nostra attività va verso la politica di salvaguardia dell’ambiente, a cui il DAb si aggiunge a pieno titolo».

Archiviato in


Modifica consenso Cookie