Ente medici, lettere agli iscritti esclusi dal 'bonus'

Fuori dal beneficio figurano pensionati in attività e studenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 01 GIU - "Perché non ho ricevuto il 'bonus' Enpam?": a questa domanda risponde lo stesso Ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri, a seguito dei "primi 49.000 pagamenti per l'indennità a carico della Cassa stessa (e i 32.000 in partenza)", mediante comunicazioni spedite in questi giortni agli iscritti che non hanno potuto beneficiare del sussidio. Su www.enpam.it si rammenta che "son rimasti fuori, per il momento, i pensionati in attività, e i camici bianchi che verseranno la Quota B per la prima volta nel 2020 (sul reddito libero professionale del 2019) o che riprenderanno a pagare la Quota B nel 2020 (e hanno versamenti relativi ai redditi del 2016 e del 2017). Gli aiuti per tutti loro potranno arrivare, appena i ministeri vigilanti daranno l'approvazione sul Bonus Enpam + (plus). Quest'ulteriore misura è stata deliberata dal Consiglio di amministrazione dell'Enpam a fine aprile, proprio per estendere la platea dei beneficiari dei sussidi, ma è ancora all'esame dei ministeri" del Lavoro e dell'Economia, si precisa.
    L'Ente ricorda, infine, che il 'bonus' è stato negato "ai medici e odontoiatri che si sono cancellati dall'Ordine e agli studenti, perché non essendo ancora professionisti per loro non si può parlare di calo del fatturato". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


    Modifica consenso Cookie