Ungdcec, semplificare scadenze fiscali

Virgillito,'beffa professionisti implorino proroga rottamazione'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Una "beffa" che, ad "implorare una proroga che aiuti lo Stato a far cassa con la pace fiscale", debbano esser i professionisti. La pensa così il presidente dell'Unione giovani dottori commercialisti (Ungdcec) Daniele Virgillito, in merito al "polverone" sollevato a proposito della 'rottamazione-ter' e per il 'saldo e stralcio' (i cui termini di adesione sono stati fissati fino alla giornata di domani, 30 aprile, ndr), sottolineando pure "le stravaganti considerazioni dell'Agente alla Riscossione per le province siciliane che, prendendo atto delle segnalazioni di professionisti e utenti, confidava nella loro ulteriore collaborazione, auspicando di convogliare gli accessi alla piattaforma fuori dagli orari di ufficio ordinari, per scongiurare i continui blocchi informatici che, ancora oggi, stanno affliggendo i professionisti. Tutto ciò è a dir poco surreale", incalza il vertice del sindacato professionale, convinto che occorra "rimodulare, invece, in maniera coraggiosa il calendario fiscale", come "avevamo già proposto a febbraio - ricorda Virgillito - avvertendo sull'imminente diluvio di scadenze e adempimenti, che puntualmente è arrivato, mettendo a dura prova studi professionali, contribuenti e imprese". Tuttavia, chiude il presidente dell'Ungdcec, "trascorsi più di due mesi, siamo ancora una volta costretti a rilanciare l'allarme", termina la nota dei giovani dottori commercialisti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in