Allevatori Cascia riportano animali in stalle danneggiate

"Per salvare il bestiame" spiega presidente Coldiretti locale

(ANSA) - CASCIA (PERUGIA), 07 GEN - Una decina di allevatori di Civita di Cascia sono rimasti senza stalle dove ricoverare il bestiame a seguito dei danni riportate dalle strutture per il terremoto. La grande nevicata di questi giorni ha fatto tornare a galla il problema, dato che circa 250 tra bovini e cavalli sono in mezzo alla neve e al ghiaccio. "Per salvare il bestiame più fragile abbiamo deciso di riportare alcuni capi dentro le stalle nonostante siano inagibili, adesso chiediamo aiuti immediati e definitivi" ha detto all'ANSA Stefano De Carolis, presidente Coldiretti Cascia. "Il problema delle stalle - ha aggiunto - ce lo stiamo portando avanti da troppo tempo e purtroppo le istituzioni non sono state in grado di fornirci una soluzione valida e ora ci ritroviamo a fronteggiare un'emergenza nell'emergenza. Qui siamo a 1.200 metri di quota e che ci sia mezzo metro di neve è la normalità. Non è normale invece averci abbandonato". "Ci siamo presi la responsabilità di rimettere il bestiame nelle stalle perché ne andava della vita degli stessi animali, ora gli organi preposti facciano il loro dovere e ci diano una soluzione definitiva", conclude De Carolis. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie