Covid: Zingaretti, nel Lazio curva cala grazie al rigore

Per le Feste natalizie attenzione agli assembramenti

(ANSA) - ROMA, 28 NOV - "La curva cala se ci sono regole e si rispettano. I dati ci dicono che abbiamo fatto bene a essere rigorosi". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, facendo il punto in conferenza stampa sulla situazione Covid della regione. "Con la campagna di massa dei tamponi - ha spiegato - che ha portato il Lazio a essere la prima regione. Poi con le ordinanze d'accordo con il governo, ma a volte precedendolo, che hanno dato anche l'idea che occorreva combattere contro un virus presente. In tutto il mondo i focolai sono nelle metropoli - ha detto ancora - Siamo riusciti a evitare la chiusura del mondo del commercio restando in zona gialla, e abbiamo garantito ai bambini di non perdere ora di lezione. E' un risultato della comunità. Ora non dobbiamo fermarci. La curva cala ma il numero delle vittime è ancora alto, così come i positivi e l'occupazione dei posti letto. Non è un tana libera tutti, la battaglia è aperta e ne siamo coscienti".
    In occasione delle festività natalizie "attenzione agli assembramenti, alle file, ai luoghi frequentati di massa". E' l'appello del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, in conferenza stampa. "Io ringrazio i prefetti di Roma e delle Province, che sono stati un pilastro fondamentale per il contenimento degli assembramenti in modo discreto ma puntuale e che ci hanno portato a emanare, anche grazie alle loro segnalazioni, ordinanze come quella sulla chiusura dei grandi centri di consumo e dei negozi nel weekend. Questa fase non è finita - ha concluso Zingaretti - dobbiamo continuare a combattere perché è utile farlo. La curva scende, e non è un caso" (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie