Librerie e futuro, al via Corso Alta Formazione a Roma

Franceschini, fondamentale formare nuova generazione librai

(ANSA) - ROMA, 02 OTT - Lezioni online da ottobre a fine gennaio, sette settimane di stage in libreria, tre incontri in presenza a Roma e un programma formativo arricchito di numerose testimonianze da parte dei principali attori della filiera editoriale: editori, librai, autori. Tante le novità dell'edizione 2020 del Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria dedicato a 'Fare libreria oggi guardando al futuro: competenze e passione', al via a Roma.
    "Se il mestiere di libraio è allo stesso tempo una vocazione e una missione, commerciale e culturale, diviene ancor più necessario scommettere sulla formazione e sull'aggiornamento.
    Ecco perché l'attività che la Scuola porta avanti è particolarmente preziosa e meritoria. E' fondamentale formare una nuova generazione di librai in grado di incontrare autori e lettori, instradare verso la pagina giusta, partorire idee e progetti, contagiare l'amore per i libri" afferma il ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini nel suo messaggio di saluto.
    Arrivata alla 14/a edizione, La Scuola Librai Italiani è nata nel 2006 ad Orvieto su iniziativa dell'Associazione Librai Italiani (Ali-Confcommercio) e in collaborazione con l'Università Ca' Foscari di Venezia. "Il corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria è un vero e proprio laboratorio in cui si studiano buone pratiche per la progettazione delle librerie del futuro. E siamo orgogliosi che anche in questo anno difficile, abbiamo avuto un numero maggiore di iscritti" afferma Aldo Addis, coordinatore tecnico della Scuola Librai Italiani.
    "Il periodo di chiusura per l'emergenza Covid e la riapertura delle attività produttive hanno visto emergere il ruolo insostituibile delle librerie come canale indispensabile per la diffusione dei libri in Italia, nell'anno in cui è entrata in vigore la legge che riconosce, inequivocabilmente, il ruolo fondamentale delle librerie nella nostra società. La figura del libraio ha assunto ormai un ruolo indispensabile per la promozione della lettura: per queste ragioni la Scuola Librai Italiani è sostenuta da tutto il mondo editoriale italiano" dice Paolo Ambrosini, presidente Ali. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie